Arrestato un frontaliere per la rapina a Ponte Cremenaga
In manette oggi a Novazzano un 57enne comasco attivo professionalmente in Ticino
Redazione
Arrestato un frontaliere per la rapina a Ponte Cremenaga
Arrestato un frontaliere per la rapina a Ponte Cremenaga

Gli agenti della Polizia cantonale hanno messo le manette ai polsi del presunto autore della rapina avvenuta sabato scorso ai danni di una stazione di servizio in via Cantonale a Ponte Cremenaga.

Si tratta di un 57enne cittadino italiano, residente in provincia di Como e attivo professionalmente in Ticino, che è stato arrestato questa mattina poco dopo le 5.30 a Novazzano.

A comunicarlo sono il Ministero pubblico e la Polizia cantonale, ricordando che il rapinatore aveva agito a viso scoperto ed armato di coltello. Era entrato nel negozio ed aveva minacciato una dipendente impossessandosi della cassa. Successivamente era fuggito con il bottino (vedi articolo suggerito).

Al 57enne si è giunti grazie ad un certosino lavoro d'inchiesta da parte degli inquirenti della Polizia cantonale, in questa fase di indagine hanno fattivamente collaborato le Guardie di confine. Pure da evidenziare lo scambio di informazioni tra forze di polizia italiane e ticinesi. Un lavoro di squadra che in pochi giorni ha permesso di assicurare alla giustizia il presunto autore della rapina.

L'uomo, fermato nell'ambito di un apposito dispositivo, era alla guida di una vettura con targhe italiane.

L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Moreno Capella.