Luganese
Accoltellamento a Vezia, “è stato un duplice tentato omicidio”
Fotogonnella
Fotogonnella
Redazione
12 giorni fa
La pena di quattro anni e sei mesi è stata sospesa a favore di un trattamento stazionario in virtù della perizia psichiatrica.

È stato condannato principalmente per duplice tentato omicidio per dolo eventuale a 4 anni e 6 mesi il 40enne cittadino italiano che il 12 giugno dell’anno scorso, a Vezia, ha colpito tre volte alla schiena un amico con un coltello e ha appoggiato la lama alla gola della compagna. Lo riferisce il Corriere del Ticino. La pena è stata sospesa a favore di un trattamento stazionario in virtù della perizia psichiatrica, che ha rilevato una scemata imputabilità di grado lieve. L’uomo è stato anche espulso dalla Svizzera per sette anni.

L’uomo “ha agito con convinzione, mosso dalla gelosia, e solo grazie a un puro caso le coltellate non hanno avuto un esito letale”, ha detto il giudice Amos Pagnamenta, che ha presieduto la Corte.