1’580 firme per chiudere il bunker di Camorino
Sono state consegnate questo pomeriggio a Palazzo delle Orsoline. La petizione, lanciata da ForumAlternativo, chiede che la chiusura avvenga il più presto possibile e condizioni di vita migliori per i rifugiati
Redazione
1’580 firme per chiudere il bunker di Camorino
1’580 firme per chiudere il bunker di Camorino

Sono 1580 le firme raccolte dal ForumAlternativo per chiudere al più presto il bunker di Camorino, centro sotterraneo gestito dal DSS e dalla Croce Rossa per accogliere richiedenti l’asilo, la cui domanda è stata respinta o la cui procedura non è entrata in materia (i cosiddetti NEM). “È importante che tutti e tutte abbiano la possibilità di vivere con dignità”, ha dichiarato Lorenza Giorla, promotrice della petizione, alla consegna presso Palazzo delle Orsoline, effettuata assieme ai Verdi del Ticino e Campax.

Oltre alla chiusura del centro, prevista entro fine anno per lasciare spazio al cantiere per la realizzazione del nuovo centro polifunzionale (che integrerà anche il bunker), la petizione “In Ticino il rispetto del migrante è sotto terra?” chiede altri provvedimenti. Tra questi la riduzione del sovraffollamento, l’attivazione della rete di famiglie disposte di ospitare richiedenti l’asilo anche per brevi periodi, la messa a disposizione di possibilità per lavori di pubblica utilità, l’stituzione di un servizio di ispettorato riguardante le condizioni di vita dei rifugiati designato dall’organizzazione svizzera per i rifugiati (OSAR), un sostegno psicologico per l’elaborazione dei traumi e il divieto di interventi notturni e senza preavviso da parte della Polizia negli alloggi dei rifugiati.

  • 1