Vignetta al Nazionale, legge Covid-19 agli Stati
Proseguono i lavori delle Camere fereali. I senatori dovranno appianare le divergenze con il Nazionale per le indennità per perdita di guadagno ai lavoratori indipendenti
di Keystone-ats-ls
Vignetta al Nazionale, legge Covid-19 agli Stati

Proseguono oggi i lavori delle Camere federali, con il Consiglio degli Stati (08.15-12.15) che si occuperà di nuovo della Legge Covid-19, dossier centrale di questa sessione. Al Nazionale (08.00-13.00, 15.00-19.00) toccherà la Legge sul contrassegno stradale.

Ancora divergenze sulla legge Covid-19
Ieri, la legge Covid-19 del Consiglio federale per far fronte all’epidemia è stata trattata dalla Camera del popolo. Il dossier è urgente e dovrà essere liquidato entro la settimana prossima, ma permangono ancora differenze importanti tra i due rami del parlamento.

In particolare, il Nazionale ha ribadito di voler aiutare i lavoratori indipendenti la cui attività è intralciata dalle misure di protezione stabilite dal governo e di prevedere anche finanziamenti a fondo perso per determinati settori colpiti duramente dal virus. Gli Stati, che hanno già trattato l’oggetto la settimana scorsa, appaiono invece meno generosi.

I “senatori” vogliono infatti concedere l’indennità per perdita di guadagno solo agli indipendenti che devono fare i conti con un’interruzione totale della proprio attività e non solo con una riduzione. Inoltre, non vogliono permettere il lavoro ridotto ai lavoratori su chiamata, con contratto a tempo determinato, alle dipendenze di un’agenzia di lavoro interinale e a gli apprendisti.

Nella scaletta degli Stati vi è anche la promozione della cultura nel periodo 2021-24. Il Nazionale si è già soffermato sul tema, esprimendosi a favore di un pacchetto da 956,9 milioni da destinare al settore, 22,4 milioni in più di quanto aveva previsto di sbloccare il governo nel suo messaggio. La svolta digitale - con ad esempio le nuove disposizioni per le piattaforme di streaming - e il sostegno al cinema svizzero sono tra i punti salienti.

Nazionale fra vignetta, istruzione e ricerca

Al Nazionale entra in scena la “vignetta” autostradale. La revisione legislativa dovrebbe permettere agli automobilisti di poter scegliere liberamente fra l’attuale contrassegno adesivo e quello in versione elettronica. Il costo della “e-vignetta” rimarrebbe invariato a 40 franchi.

Sul menù dei deputati vi sono pure temi legati all’istruzione e alla ricerca. Tra questi, torna la promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione per gli anni 2021-2024, protagonista di un lungo dibattito - poi interrotto - durante la prima settimana di sessione. In ballo c’è una somma che supera i 28 miliardi di franchi.

Sui banchi della Camera del popolo spunta inoltre la Legge federale sulla Scuola universitaria federale per la formazione professionale (SUFFP), già approvata all’unanimità in estate con qualche piccola modifica dagli Stati, e la revisione totale su cooperazione e mobilità internazionale in materia di formazione, con la quale si vuole che il sostegno agli scambi di studenti non sia solo legato alla partecipazione al programma europeo Erasmus.

Dulcis in fundo, i consiglieri nazionali si dedicheranno a una serie di mozioni e iniziative cantonali relative al finanziamento a copertura dei costi di ospedali e cliniche pediatriche.

  • 1