Vallese
Valanga vicino a Zermatt, tre vittime e un ferito
Keystone-ats
20 giorni fa
Lo ha comunicato la Polizia cantonale vallesana. Un'ora prima la capo soccorso alpino di Zermatt aveva detto che quattro persone erano state estratte dalla neve.

La Polizia cantonale vallesana ha fatto sapere che il primo bilancio della valanga staccatasi oggi attorno alle 14 dal Riffelberg è di tre vittime e un ferito. Solo un'ora prima della comunicazione, avvenuta tramite X, Anjan Truffer, capo del soccorso alpino di Zermatt, aveva detto al Walliser Bote che quattro persone erano state estratte dalla neve, senza precisare le loro condizioni. Purtroppo, tre di loro sono decedute, mentre una è ferita.

Nelle ricerche sono state impegnati 45 soccorritori

Subito dopo la slavina, i soccorritori hanno avviato le ricerche. Attorno alle 20, col sopraggiungere dell'oscurità, si è deciso di sospendere le operazioni, che riprenderanno qualora venissero segnalate altre persone mancanti. Sono stati impegnati 45 uomini con dei cani da ricerca e diversi elicotteri, della Rega e non solo.

La valanga si è staccata in una zona di protezione della fauna selvatica, frequentata da sciatori e snowboarder che sciano fuori pista. 

Il rischio valanghe resta elevato

La presenza di molta neve fresca e di venti impetuosi ha fortemente aumentato il rischio di valanghe portandolo ad un livello di 4 su 5 in una fascia che va dall'Alto Vallese al Sopraceneri fino al sud dei Grigioni, indica l'Istituto WSL per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) nel suo bollettino.