The Circle, Unia ricorre contro le aperture domenicali
Il sindacato ritiene che i negozi nel centro commerciale all’aeroporto di Zurigo non siano essenziali per i viaggiatori che utilizzano lo scalo. “La struttura è separata dall’aeroscalo”
di Keystone-ats-ls
The Circle, Unia ricorre contro le aperture domenicali

Il sindacato Unia ha presentato ricorso contro le vendite domenicali nel nuovo centro commerciale The Circle annesso all’aeroporto di Zurigo. Contrariamente all’Ufficio cantonale dell’economia e del lavoro (Awa) - che ha autorizzato le aperture domenicali - il sindacato non ritiene che i negozi del centro di servizi The Circle (il nome è ispirato alla sua forma a semicerchio) siano essenziali per i viaggiatori che utilizzano l’aeroporto.

Un centro commerciale “scollegato” dallo scalo
La struttura, collegata all’aeroporto soltanto con un passaggio sotterraneo, dev’essere considerata separata dall’aeroscalo vero e proprio “sia dal punto di vista spaziale che funzionale”, scrive il sindacato nel ricorso pubblicato ieri sul sito del “Tages Anzeiger”. Le eccezioni per le grandi stazioni ferroviarie e i grandi aeroporti sono state create per permettere ai viaggiatori di fare acquisti senza restrizioni, ricorda ancora Unia. I negozi di The Circle sono invece un centro commerciale che mira ad attirare il grande pubblico, come dimostrano del resto i manifesti pubblicitari affissi nell’intera regione.

Il complesso immobiliare controllato per quasi un terzo dal Cantone
Il complesso immobiliare The Circle è stato aperto lo scorso mese di novembre, dopo oltre cinque anni di lavori costati più di un miliardo di franchi: su oltre 180’000 metri quadri di superficie utilizzabile sono stati realizzati negozi, ristoranti, hotel, un parco, oltre a spazi per congressi e un centro sanitario che dipende dall’ospedale universitario. Proprietari del nuovo complesso sono la società dell’aeroporto Flughafen Zürich AG - controllata per quasi un terzo dal cantone - e il gruppo assicurativo Swiss Life. Visti gli interessi in gioco, il sindacato Unia chiede che il ricorso non sia esaminato dal Dipartimento dell’economia, dal quale dipende anche l’ufficio che ha rilasciato l’autorizzazione. La consigliera di Stato Carmen Walker Späh (PLR), responsabile del dipartimento in questione siede d’ufficio anche nel consiglio d’amministrazione di Flughafen AG ed ha quindi un forte interesse a garantire che i negozi rimangano aperti la domenica, sottolinea il sindacato.

  • 1