Il Fatto
Spari in Francia: sospetto svizzero si consegna alla polizia
© Shutterstock
© Shutterstock
16 giorni fa
L'uomo è stato posto in detenzione. Dal momento che ha rifiutato l'estradizione in Francia, il procedimento nei suoi confronti si svolgerà con ogni probabilità in Svizzera.

Uno Svizzero di 37 anni si è consegnato alla polizia di Moutier (BE) la settimana scorsa. È accusato di aver ferito con un'arma da fuoco un compatriota di 29 anni in Francia. Un'inchiesta è stata aperta per tentato omicidio.

La vicenda

Gli spari sono avvenuti il 16 novembre scorso nella vicina Francia, a Charmoille, nel dipartimento del Doubs. La vittima è rimasta gravemente ferita. All'origine della sparatoria ci sarebbe una controversia tra i due, ha indicato oggi la polizia cantonale bernese. Il 37enne ha ammesso i fatti ed è stato posto in detenzione. Visto che ha rifiutato l'estradizione in Francia, il procedimento nei suoi confronti si svolgerà con ogni probabilità in Svizzera, hanno precisato le forze dell'ordine.