Record di pacchi in arrivo: “Proteggere gli impiegati”
A lanciare l’allarme è Syndicom e richiama l’attenzione sulle condizioni di lavoro e sulla protezione della salute dei lavoratori.
di Keystone-ATS/MMINO
Record di pacchi in arrivo: “Proteggere gli impiegati”

Boom di pacchi in vista: a causa del Covid-19 e del forte aumento del commercio online, si prospetta un record di invii durante le feste. Il sindacato Syndicom richiama l’attenzione sulle condizioni di lavoro e sulla protezione della salute degli impiegati.

Syndicom lancia l’allarme
Lo scorso marzo, i dipendenti della Posta, ma anche di DHL, DPD e altri servizi di consegna, hanno fornito un ottimo lavoro a favore della clientela. Attualmente, i cittadini sono di nuovo a casa mentre all’orizzonte si intravvedono i grandi appuntamenti dello shopping: Black Friday, Cyber Monday e le feste di fine anno rappresenteranno un gran sovraccarico di lavoro. “La logistica non è pronta per affrontare questa situazione”, sostiene oggi Syndicom lanciando l’allarme. In totale, i macchinari per lo smistamento dei pacchi in Svizzera possono trattare circa 1,6 milioni di pacchi al giorno. Il sindacato è convinto che questo volume verrà superato nelle settimane che precedono Natale. Per il personale, già sfiancato dal lockdown primaverile, ciò significa ancora ore supplementari di lavoro e straordinari.

Salari più elevati e personale supplementare
Se la catena di distribuzione dovesse fermarsi, tutti ci perderebbero, indica Matteo Antonini, responsabile del settore Logistica di Syndicom, chiedendo a tutte le parti interessate di prendersi la loro responsabilità e di intraprendere misure sostenibili. Tra queste, salari più elevati e personale supplementare, nonché posti fissi invece di lavoratori interinali.

“Rispettare le regole e le direttive della SUVA”
L’assunzione di personale temporaneo a breve termine, secondo il sindacato, spesso comporta condizioni di lavoro estremamente precarie per i dipendenti. Per giornate di lavoro di 10-12 ore vengono remunerate solo 8,5 ore, critica Urs Zbinden, segretario specializzato del settore Logistica di Syndicom. Il sindacato chiede pertanto che tutte le ore vengano pagate e invita tutte le aziende a rispettare le regole e le direttive della SUVA. Spesso ci sono pacchi che pesano 40 chili, anche se la SUVA raccomanda un peso massimo di 25 chili per pacco. Syndicom, dal canto suo, consiglia un massimo di una ventina di chili e sostiene che per i colli molto pesanti siano necessarie altre soluzioni.

  • 1