Presidenza Plr: “Doppia e bilingue”
In un’intervista alle testate di CH-Media, il consigliere nazionale Marcel Dobler spiega di volersi candidare alla presidenza del Plr nazionale, ma auspica di essere affiancato a un romando
di Keystone-ATS/Redazione
Presidenza Plr: “Doppia e bilingue”
Immagine sito personale Marcel Dobler

Il consigliere nazionale sangallese Marcel Dobler vuole assumere la presidenza del Plr con un partner. Per lui, solo una copresidenza è possibile. In un’intervista pubblicata oggi sui giornali del gruppo CH-Media, Dobler indica che esclude di assumere da solo la direzione del partito, per motivi di tempo, ma anche a causa delle sue conoscenze della lingua francese, che ha detto di dover migliorare. Dobler vuole guidare il PLR con un copresidente della Svizzera francese, ma non fa nomi: “Non dico con chi sto esplorando il campo”. Se un tale ticket a due non si concretizzasse o se ci dovesse essere un candidato singolo migliore, il sangallese assicura che rinuncerà alla sua candidatura. Nell’intervista non ci sono riferimenti a eventuali conoscenze della lingua italiana da parte di un candidato ideale alla presidenza del Plr svizzero.
La Aargauer Zeitung ipotizza che fra le papabili candidate della Svizzera occidentale ci sia la friburghese Johanna Gapany, entrata in Consiglio degli Stati alle ultime elezioni federali, o la consigliera di Stato vodese Jacqueline de Quattro.

Il profilo di Dobler
Il consigliere nazionale dice di essere stato contattato dalla commissione di selezione. In qualità di fondatore del rivenditore online Digitec, che è stato poi acquisito da Migros, ha costruito e gestito una grande organizzazione, ha detto. Dal 2018, Dobler è membro del consiglio di amministrazione e comproprietario della Franz Carl Weber AG. Il sangallese ha aggiunto di volere continuare a essere attivo come imprenditore.
Marcel Dobler, 40 anni, è stato eletto al Consiglio nazionale nel 2015, dove siede tra l'altro nella Commissione per gli affari sociali e della salute. È anche uno sportivo d'élite. Ha cercato di qualificarsi per i giochi olimpici in Corea nel 2018 nel bob a quattro. È sposato e ha due figli.

Elezione il 2 ottobre
Il 2 ottobre il PLR eleggerà il successore della presidente uscente Petra Gössi. La commissione di selezione è presieduta da Saskia Schenker, presidente del PLR di Basilea Campagna. Le persone interessate hanno tempo fino al 15 agosto per presentare le loro candidature.
Dopo cinque anni alla guida del PLR, Petra Gössi ha annunciato il 14 giugno che lascerà la presidenza del partito alla fine dell'anno. La consigliera nazionale svittese vuole concentrarsi maggiormente sulla sua carriera professionale. Continuerà a sedere in parlamento.

Le copresidenze di partito
Poco presente dal panorama politico svizzero fino a tempi recenti, fra le forze politiche presenti in Consiglio federale, la scelta della copresidenza di partito è stata finora adottata dai delegati del Ps, che nel mese di ottobre 2020 hanno eletto Mattea Meyer e Cédric Wermuth alla testa del partito.

  • 1