Pirateria informatica: Svizzera risparmiata da cyberattacco
Redazione

La Svizzera è stata risparmiata dall'attacco informatico che ha colpito a partire da ieri quasi 100 Paesi, fra cui la Francia, la Germania e il Regno Unito. Lo rendono noto gli esperti della Centrale d'annuncio e d'analisi per la sicurezza dell'informazione (MELANI). Il suo direttore Pascal Lamia ha detto oggi all'ats che la Centrale è stata informata verso le 16.00 di venerdì a proposito dei potenziali rischi del cyberattacco su vasta scala. Nessun ospedale, banca o azienda specializzata nella produzione d'energia ha però segnalato di aver subito danni. Stando a quanto dichiarato alla RTS dal vicedirettore di MELANI Max Klaus, qualche piccola società è stata invece coinvolta. Ha inoltre precisato che il virus si diffondeva cliccando su un file PDF contenuto in una mail.