Piloti di un Superpuma accecati dal laser
L’elicottero dell’esercito stava effettuando un volo di addestramento quando, a un’altitudine di oltre 2’000 metri, un puntatore laser ha preso di mira i piloti. Già rintracciato il colpevole
di Keystone-ats-ls
Piloti di un Superpuma accecati dal laser
Foto Kantonspolizei St. Gallen

I piloti di un elicottero dell’esercito sono stati accecati mercoledì con un puntatore laser. L’episodio è avvenuto nella regione di Sargans (SG). La polizia ha già rintracciato il colpevole, un 35enne reo confesso, e lo ha denunciato alla procura sangallese.

I piloti stavano svolgendo un volo di addestramento a bordo di un Superpuma con un equipaggio di sette persone, riferisce in una nota odierna la polizia cantonale. A un’altitudine di oltre 2000 metri, sono stati accecati per diversi minuti dal laser e hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine. Gli agenti, nel giro di un’ora e mezza, sono risaliti a un uomo della regione, che ha ammesso il crimine. Il puntatore, che può provocare gravi lesioni o incidenti, gli è stato sequestrato. I piloti sono comunque fortunatamente rimasti illesi e hanno potuto far atterrare l’elicottero in sicurezza.

  • 1