Parmelin in Austria per la prima visita all’estero
Il neo-presidente della Confederazione ha visitato il suo omologo Alexander Van der Bellen, discutendo della cooperazione reciproca sia durante che dopo la pandemia
di Keystone-ATS/MJ
Parmelin in Austria per la prima visita all’estero
Foto Twitter @ParmelinG

Come da tradizione, Guy Parmelin si è recato oggi a Vienna per il suo primo viaggio all’estero da presidente della Confederazione. Questo appuntamento sottolinea le relazioni di buon vicinato fra Austria e Svizzera.

Il presidente della Confederazione, che a Vienna ha incontrato l’omologo austriaco Alexander Van der Bellen, ha evidenziato che gli eventi degli ultimi mesi hanno dimostrato l’importanza di questi contatti, soprattutto per quel che concerne la cooperazione tra le regioni limitrofe. Le due parti si sono informate reciprocamente sulle misure adottate per limitare la pandemia e per far fronte alle ripercussioni economiche.

Svizzera e Austria, si legge in un comunicato odierno del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), intendono concludere un accordo di partenariato strategico per determinati settori. I lavori a tal fine sono in corso già da alcuni mesi. Nel corso degli incontri si è sottolineata pure l’importanza della cooperazione negli ambiti della formazione, della ricerca e dell’innovazione.

Parmelin a Vienna ha incontrato anche le ministre Karoline Edtstadler (Europa) ed Elisabeth Köstinger (agricoltura, regioni e turismo). Nel corso della giornata ha inoltre avuto colloqui separati con il cancelliere federale Sebastian Kurz, il presidente del Consiglio nazionale Wolfgang Sobotka e la ministra dell’economia Margarete Schramböck.

  • 1