novità
Migros, chi fa la spesa può pagare un obolo per il clima
© migros
© migros
Keystone-ats
10 mesi fa
I contributi saranno calcolati in base all'impronta di CO2 dei prodotti e confluiranno direttamente in progetti di protezione climatica lungo la catena di fornitura del grande distributore.

Chi fa la spesa alla Migros può ora pagare anche un obolo per il clima: i contributi saranno calcolati in base all'impronta di CO2 dei prodotti e confluiranno direttamente in progetti di protezione climatica lungo la catena di fornitura del grande distributore. "Alla cassa vengono sommati i contributi del clima di ciascun articolo e indicati sotto forma di totale", spiega la cooperativa in un comunicato odierno. Inizialmente introdotta in otto filiali a nord delle Alpi, la novità sarà estesa a tutti i supermercati elvetici nel 2024.

La scala M-Check

"Grazie alla scala di sostenibilità M-Check, la Migros ha sviluppato un sistema per permettere alla clientela di riconoscere subito i prodotti ecocompatibili e adeguare di conseguenza i propri acquisti", sottolinea la società. Il contributo al clima rappresenta ora il passo successivo: i clienti che desiderano sostenere attivamente la riduzione delle emissioni di CO2 hanno la possibilità farlo. Migros è attore di primissimo piano nel commercio al dettaglio elvetico: l'anno scorso ha realizzato un fatturato complessivo di 30,1 miliardi di franchi e un utile netto di 459 milioni.