Le imprese prevedono un aumento degli investimenti
A dirlo è uno studio del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (Kof). A trainare dovrebbe essere il settore dei servizi
Redazione
Le imprese prevedono un aumento degli investimenti
Immagine Shutterstoc

Le imprese svizzere prevedono di aumentare i loro investimenti del 7,5% nel 2022, in particolare nella costruzione e in ambito ambientale, e questo nonostante le incertezze legate alla guerra in Ucraina e l'aumento dell'inflazione. Lo indica uno studio del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (Kof) che ha interpellato 2’444 imprese.

Previsioni “ottimistiche”
Queste stime di spesa, che dovrebbero riguardare principalmente gli investimenti in progetti edilizi, beni strumentali e ricerca, sono descritte come “molto ottimistiche” dagli specialisti del Kof. Negli ultimi dieci anni le proiezioni di investimento pubblicate in primavera sono infatti state in media del 4,8%. Lo scorso autunno le previsioni davano un +3,4%.

I differenti settori
A trainare gli investimenti dovrebbe essere il settore dei servizi, con una spesa in aumento del 7,7%, contro un +2,4% emerso dall'indagine dello scorso autunno. Il commercio al dettaglio (+23%) e all'ingrosso (+10%) dovrebbero essere i più dinamici in termini di spesa, mentre restano stabili le aspettative per gli altri settori, ad eccezione di quello della costruzione che prevede un calo dell'8%.

  • 1