L’UFSP vuole l’obbligo della mascherina
Pascal Strupler, direttore dell’UFSP, propone ai Cantoni una serie di misure per ridurre i contagi, incluso l’obbligo della mascherina negli spazi chiusi
di MJ
L’UFSP vuole l’obbligo della mascherina

Nella conferenza stampa odierna Pascal Strupler, direttore dell’Ufficio federale della sanità pubblica, ha presentato la nuova campagna informativa contro il coronavirus, ma soprattutto ha parlato delle misure che l’UFSP raccomanda ai cantoni di considerare per ridurre i nuovi casi di Covid-19, ben 220 oggi.

Le misure suggerite
Tra queste, la più importante è senza dubbio l’obbligo di indossare le mascherine durante lo shopping o, più in generale, negli ambienti chiusi, cui si aggiungono l’obbligo di fornire i propri contatti in bar e ristoranti e la limitazione a 100 del numero di ospiti in night club e discoteche. Quest’ultima una misura già adottata dal nostro Cantone. “La situazione è grave, ora dobbiamo cambiare marcia”, ha affermato Strupler, parlando anche di “un’inversione di tendenza epidemiologica”. “La popolazione deve essere particolarmente attenta”, ha aggiunto, “a non farsi prendere dall’entusiasmo e dimenticare le misure. La pandemia non è finita.” Ora bisognerà vedere come i cantoni, Ticino incluso, decideranno di accogliere questo invito.

  • 1