Inquinamento
Inaspriti i criteri di efficienza energetica per le nuove automobili
©Chiara Zocchetti
©Chiara Zocchetti
Keystone-ats
11 giorni fa
Stando al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), alcuni modelli di auto saranno riclassificati in una categoria diversa.

Dal primo gennaio 2025, le automobili nuove dovranno soddisfare criteri più severi per vedersi attribuita la categoria di efficienza energetica migliore "A" sulla loro etichettaEnergia. Stando al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), alcuni modelli di auto saranno riclassificati in una categoria diversa. Dal marzo 2003, l'etichettaEnergia per le automobili deve essere apposta in modo ben visibile su ogni nuovo veicolo messo in vendita. Per incitare gli acquirenti a scegliere le vetture con la migliore qualità energetica e ambientale, una classifica suddivide i veicoli in sette categorie, che vanno dalla "A" (più efficiente) alla "G" (meno efficienti).

Etichetta

L'etichetta contiene anche altri dati, quali ad esempio il consumo di carburante o le emissioni di CO2 prodotte dal veicolo, e consente pertanto di valutare anche i fattori energetici e ambientali al momento dell'acquisto. La media delle emissioni di CO2 di tutte le automobili nuove messe in circolazione tra il 1° giugno 2023 e il 31 maggio 2024 non viene più indicata sull’etichettaEnergia. Tale regolamentazione è entrata in vigore il 1° gennaio 2020, precisa il DATEC. Si deve tuttavia continuare a indicare il valore nei listini prezzi e nei configuratori online. Nel 2024 tale valore era pari a 122 g/km, quello calcolato per il 2025 è stato abbassato a 113 g/km. La ragione principale di questa diminuzione è l'incremento delle vendite di veicoli elettrici, precisa ancora il DATEC. I servizi di Albert Rösti ricordano, infine, che sul sito web dell'Ufficio federale dell'energia (UFE) è disponibile uno strumento online per la creazione dell'etichettaEnergia 2024 e 2025.