In una settimana contagi saliti dell’85%
L’Ufficio federale della sanità pubblica nel suo rapporto settimanale mostra come la variante Delta sia responsabile del 73% delle nuove infezioni
di Keystone-ATS
In una settimana contagi saliti dell’85%
Foto Shutterstock

La settimana scorsa, il numero di nuove infezioni da coronavirus in Svizzera e nel Liechtenstein è salito dell’85%, raggiungendo i 3’795 casi. In 48 casi si è reso necessario il ricovero, più del doppio rispetto alla settimana precedente. Una persona è deceduta. Lo indica l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nel suo rapporto settimanale reso noto oggi per il periodo dal 12 al 18 luglio. Secondo le stime, la variante Delta (ex indiana), giudicata particolarmente preoccupante, è responsabile del 73% delle nuove infezioni.

I dati indicano 43,9 infezioni per 100 mila abitanti. L’incidenza più elevata è stata registrata nel canton Ginevra con 116 casi. Risparmiato dal Covid invece Appenzello Interno. Il numero di test è rimasto al livello della settimana precedente (187.785). La percentuale dei positivi (test PCR) è aumentata dal 2,4 al 4,3%. Per i test antigenici rapidi, la percentuale è aumentata dallo 0,3 allo 0,7%.

  • 1