“Il doppio cognome dev’essere di nuovo possibile”
La Commissione degli affari giuridici è sempre più convinta i concedere ai coniugi la possibilità di scegliere un doppio cognome e intende sancirla nel Codice civile con due varianti
Redazione
“Il doppio cognome dev’essere di nuovo possibile”
Foto Shutterstock

Abolito nel 2013, il doppio cognome per i coniugi va reintrodotto. Lo chiede un’iniziativa parlamentare che la Commissione degli affari giuridici del Nazionale (CAG-N) ha riesaminato e che ora vuole concretizzare. La commissione è sempre più convinta, si legge in una nota odierna dei servizi parlamentari, di concedere ai coniugi la possibilità di scegliere un doppio cognome e intende sancirla nel Codice civile con due varianti.

Oltre al ritorno al vecchio diritto, che concedeva allo sposo o alla sposa la possibilità di aggiungere al cognome comune il cognome da celibe, in futuro entrambi i coniugi dovrebbero poter mantenere il proprio cognome da celibi e abbinarvi quello dell’altro coniuge (15 voti a 1 e 9 astensioni). In futuro, precisa il comunicato, i coniugi Rossi e Bernasconi potranno quindi chiamarsi Rossi Bernasconi e Bernasconi Rossi. In seguito a questa decisione, la CAG-N ha incaricato l’Amministrazione di elaborare un progetto preliminare in tal senso che verrà esaminato nel corso di una delle prossime sedute.

  • 1