“Il Covid farà aumentare le domande d’asilo”
La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) prevede un nuovo aumento a medio termine a causa della pandemia
di Keystone-ATS/MMINO
“Il Covid farà aumentare le domande d’asilo”

Lo scorso anno il numero di domande d’asilo presentate in Svizzera è stato nettamente inferiore alle aspettative. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) prevede tuttavia un nuovo aumento a medio termine a causa della pandemia di Covid-19.

Cifre inferiori, risparmio da 160 milioni
L’anno scorso sono state presentate circa 11’000 domande, ha precisato il segretario di Stato della migrazione Mario Gattiker in un’intervista pubblicata oggi dal Blick. All’inizio del 2020 la SEM ne preventivava fra le 15’000 e 16’000. Grazie a queste cifre inferiori alle aspettative la SEM ha risparmiato circa 160 milioni di franchi nel settore dell’asilo rispetto al budget 2020.

“La pandemia avrà un impatto sulla migrazione”
È tuttavia probabile che la pandemia avrà un impatto sulla migrazione. Secondo Gattiker, il numero di richiedenti asilo in Europa dovrebbe aumentare “significativamente” a medio termine. L’economia di molte regioni è stata indebolita dalla crisi sanitaria. A causa delle tensioni politiche interne che ne derivano, ci si aspetta un aumento dell’emigrazione, che farà salire le cifre dell’asilo, ha detto. La SEM non è la sola a fare questa valutazione, ha poi rilevato Gattiker. Anche molte organizzazioni internazionali che lavorano nel campo dell’asilo si aspettano un aumento dopo la fine della pandemia. È difficile stimare la portata di questo fenomeno oggi e la Svizzera deve prepararsi bene, ha avvertito in conclusione Gattiker.

  • 1