Helvetia, via 140 posti di lavoro entro il 2022
Lo ha confermato il Ceo della società assicurativa Pilip Gmür. La misura rientra nel piano di risparmio dell’azienda, che prevede la riduzione dei costi annuali di 100milioni entro il 2025
di Keystone-ats-ls
Helvetia, via 140 posti di lavoro entro il 2022

Il gruppo Helvetia, che oggi ha presentato i risultati semestrali, ha annunciato che entro fine 2022 andranno persi circa 140 posti di lavoro. Dopo indiscrezioni fornite dal portale “Inside Paradeplatz”, il CEO della società assicurativa, Philip Gmür, ha confermato la notizia questa mattina durante un incontro con i media.

La misura del piano di risparmio interesserà dunque il 3,5% dei 4’000 dipendenti totali di Helvetia. Secondo il numero uno del gruppo, tuttavia, una gran parte della riduzione degli impieghi sarà realizzata tramite la fluttuazione naturale del personale oppure attraverso i prepensionamenti di alcuni dipendenti. Stando a una prima stima fornita da Gmür, entro la fine del prossimo anno si prevede una cinquantina di licenziamenti: alcuni di essi sono già stati comunicati e altri seguiranno nei prossimi mesi. Il CEO di Helvetia ha sottolineato che per i dipendenti colpiti sarà istituito un piano sociale.

Le misure annunciate oggi rientrano nell’ambito della “strategia Helvetia 20.25”, che prevede una riduzione dei costi annuali pari a 100 milioni di franchi entro il 2025.

  • 1