Ermotti ha guadagnato 13 milioni nel 2020
L’ex Ceo di UBS, che ha lasciato la carica a fine ottobre, ha guadagnato cifre simili al 2019 grazie al buon andamento della banca
di Keystone-ats-ls
Ermotti ha guadagnato 13 milioni nel 2020
Foto CdT

Sergio Ermotti, il CEO di UBS che ha lasciato la carica alla fine dello scorso ottobre, nel 2020 ha guadagnato in totale 13,3 milioni di franchi. Il buon andamento della banca è quindi stato premiato: l’anno precedente aveva guadagnato 12,5 milioni. Le cifre sono comparabili con quelle del 2019, poiché Ermotti, nonostante le dimissioni, secondo quanto si legge nel rapporto annuale di UBS è figurato nella direzione aziendale fino alla fine dell’anno. Il successore Ralph Hamers, entrato in UBS il primo settembre e passato al ruolo di CEO il primo novembre 2020, ha guadagnato in totale 4,2 milioni di franchi, più un pagamento complementare di 0,16 milioni.

All’intera dirigenza della grande banca sono andati 115,9 milioni, contro i 102,1 milioni dell’anno precedente. Siccome i membri della direzione sono variabili, i dati sono paragonabili però solo fino a un certo punto. Il presidente del consiglio d’amministrazione Axel Weber, come l’anno prima, nel 2020 ha guadagnato 5,2 milioni di franchi. L’intero cda si è visto attribuire 11,8 milioni, un po’ meno rispetto ai 12,5 milioni del 2019.

UBS ritocca utile 2020 leggermente al ribasso

La banca ha ritoccato il suo utile per il 2020 leggermente al ribasso: la nuova cifra è 6,56 miliardi di dollari (6,09 miliardi di franchi), ha comunicato oggi l’istituto di credito. Si tratta quindi di un calo di 72 milioni di franchi rispetto ai dati resi noti a fine gennaio.

  • 1