Diritti d’autore, al Nazionale “sì” a esonero tassa per alberghi e ospedali
Nella lista degli esentati anche alloggi di vacanze e carceri. L’inizativa parlamentare è stata accolta per 119 voti a 65, ora la palla passa ai Cantoni.
di Keystone-ATS
Diritti d’autore, al Nazionale “sì” a esonero tassa per alberghi e ospedali
Foto CdT

Spazi privati di alberghi, alloggi di vacanze, ospedali e carceri andrebbero esonerati dal pagamento dei diritti d’autore per l’utilizzazione di apparecchi radio e televisivi. È quanto prevede un’iniziativa parlamentare del consigliere nazionale Philippe Nantermod (PLR/VS), accolta oggi per 119 voti a 65 dal Consiglio nazionale. Sul dossier dovrà ancora esprimesi la camera dei Cantoni.

Su questo aspetto, il parlamento aveva già discusso due anni fa al momento dell’esame della Legge, riveduta, del diritto d’autore. All’epoca si era stabilito che camere d’hotel, abitazioni di vacanza, stanze degli ospedali e celle delle prigioni fossero da considerarsi spazi pubblici e, in quanto tali, sottoposti a questa tassa.

Il Nazionale, diversamente dagli Stati, aveva sempre difeso nel corso dei dibattiti la tesi secondo cui questi spazi fossero invece da considerare privati. Vista la ferma opposizione dei “senatori”, la camera del popolo aveva quindi deciso di fare un passo indietro per consentire l’adozione della legge.

  • 1