Svizzera
Digitec Galaxus, nel 2021 oltre 2 miliardi di vendite
Foto Shutterstcock
Foto Shutterstcock
7 mesi fa
Cifre record per il colosso del commercio elettronico svizzero. Crescita maggiore della clientela registrata nella Svizzera italiana e romanda

Digitec Galaxus oltre i 2 miliardi di franchi di vendite, per la prima volta nella sua storia: il colosso del commercio elettronico elvetico ha raggiunto nel 2021 un fatturato di 2,1 miliardi, il 16% in più dell’anno prima.

Stando ai dati diffusi oggi oltre 2,3 milioni di utenti hanno ordinato almeno una volta un prodotto dal gruppo - controllato da Migros - che è costituito dal rivenditore di elettronica Digitec e dal grande magazzino online Galaxus. La crescita maggiore in termini di clienti è stata registrata nella Svizzera italiana e romanda: nei cantoni Ticino, Vallese, Neuchâtel e Giura è stato osservato un aumento di oltre il 20%.

“La qualità del nostro assortimento e l’ampliamento del portafoglio di prodotti hanno contribuito a questo risultato”, afferma il Ceo Florian Teuteberg, citato in un comunicato. Il gruppo offre oltre 3,7 milioni di articoli. Anche gli affari internazionali hanno dato risultati rallegranti: in Germania e Austria, Galaxus ha superato la barriera dei 100 milioni di euro di fatturato.

La storia di Digitec Galaxus si legge come quella di un esempio tipico di imprenditorialità in ambito informatico. Tutto è partito dall’iniziativa di tre amici 25enni - Florian Teuteberg, Oliver Herren e Marcel Dobler - che nel 2000 si misero ad assemblare da soli i loro computer, dapprima per uso personale, poi per conoscenti. Nel 2001 aprirono il negozio digitec.ch e nel 2012 lanciarono galaxus.ch. Nello stesso anno Migros acquisì una partecipazione e nel 2015 la maggioranza.

Oggi l’azienda ha sede nel Kreis 5 di Zurigo e ha dieci filiali nella svizzera tedesca e romanda. È il più grande venditore online della Svizzera: la costante crescita dei ricavi ha beneficiato di un ulteriore balzo con lo scoppio della pandemia di coronavirus: il fatturato è passato da 1,1 miliardi nel 2019 a 1,8 miliardi nel 2020.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata