Svizzera
Da oggi le biciclette elettriche dovranno avere un tachimetro
©Chiara Zocchetti
©Chiara Zocchetti
Keystone-ats
11 giorni fa
Al via le nuove misure, che riguardano anche le automobili, decise dal Consiglio federale per garantire la sicurezza stradale nel nostro Paese.

A partire da oggi, le nuove biciclette elettriche veloci - fino a 45 km/h - dovranno avere un tachimetro, mentre le nuove auto dovranno essere dotate di sistemi di assistenza alla guida e di un registratore di dati sugli incidenti. Con queste decisioni prese alla fine di dicembre, il Consiglio federale vuole garantire che la sicurezza dei nuovi veicoli sia al passo coi tempi.

Tachimetro obbligatorio per le biciclette

Le biciclette elettriche veloci devono, sempre a partire da oggi, essere dotate di tachimetro: la norma interessa solo i modelli a pedalata assistita in grado di raggiungere velocità fino a 45 km/h. È prevista una multa di 20 franchi per chi fosse colto sprovvisto di tachimetro sulla propria bicicletta. Come precisato dal Touring Club Svizzero (TCS), l'obbligo di dotare le biciclette elettriche di un tachimetro si applicherà inizialmente solo ai modelli nuovi venduti a partire da questo mese, mentre quelli già in circolazione dovranno essere dotati di indicatore della velocità entro aprile 2027.

Nuove misure per le auto

Per quanto riguarda le auto, i sistemi di assistenza alla guida prescritti a partire dal 1° aprile servono, ad esempio, ad avvertire il conducente di stanchezza e distrazioni, nonché a frenare automaticamente in caso di pericolo. Forniscono inoltre assistenza durante la retromarcia e le manovre. Il miglioramento dei componenti della carrozzeria, anch'esso obbligatorio da oggi, ha lo scopo di garantire un impatto meno violento in caso di incidente, con conseguente migliore protezione per pedoni e ciclisti. I pullman e gli autobus da turismo devono soddisfare requisiti più severi in termini di protezione antiribaltamento e sicurezza antincendio.