“Conto senza interessi per l’Istituto LPP”
È quanto chiede il Consiglio federale visto che il Covid-19 sta provocando gravi problemi alla Fondazione
di Keystone-ATS
“Conto senza interessi per l’Istituto LPP”

La pandemia di Covid-19 sta provocando gravi problemi alla Fondazione Istituto collettore LPP. Per questo motivo, il Consiglio federale vuole consentire alla Confederazione di aprire rapidamente un conto senza interessi per sostenerlo.

L’Istituto collettore LPP funge da rete di sicurezza del Secondo pilastro su incarico della Confederazione, ma è un ente privato. Uno dei suoi compiti è quello di gestire gli averi di libero passaggio delle persone il cui rapporto di lavoro è cessato e che non possono affiliarsi a una nuova cassa pensioni, indica una nota governativa odierna.

A causa della difficile situazione attuale, il grado di copertura dell’istituto collettore è già sceso dal 108,7% alla fine del 2019 al 105,85% alla fine dello scorso mese di maggio “e le sue difficoltà potrebbero aggravarsi”, precisa il Consiglio federale.

Una modifica in questo senso della legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia i superstiti e l’invalidità potrebbe consentire all’Istituto di aprire un conto non gravato da interessi negativi presso la tesoreria centrale della Confederazione (Tesoreria federale) o presso la Banca nazionale svizzera (BNS).

In questo modo, spiega il governo, se il suo grado di copertura scenderà al di sotto della soglia del 105%, la Fondazione avrà il diritto di investire senza interessi presso la Tesoreria federale i fondi che gestisce nel settore del libero passaggio. Tale regolamentazione resterà in vigore per un periodo di tre anni, durante il quale si dovrà trovare una soluzione duratura. L’obiettivo è che il Parlamento possa deliberare su questo punto già in autunno, si augura il Consiglio federale.

  • 1