Casse malati: Comparis prevede un aumento
Il portale di comparazioni stima che, nonostante un aumento più marcato delle prestazioni, i premi saliranno meno dell’1%. Il contenimento è possibile con la riduzione delle riserve
Redazione
Casse malati: Comparis prevede un aumento
Foto CdT

Il servizio di confronti internet Comparis prevede che nel 2022 i premi di cassa malattia segneranno un aumento inferiore all’1%, e questo nonostante sia in vista un aumento del 2-3% dei costi per le prestazioni assicurate. Comparis conta su un aumento contenuto dei premi in quanto la modifica dell’ordinanza sulle casse malattia permette a queste ultime di ridurre ulteriormente le loro riserve, che attualmente ammontano a più di 11 miliardi di franchi, ha comunicato oggi Comparis. Il servizio di confronto online sottolinea tuttavia che la pandemia rende difficile fare previsioni. Per Comparis l’aumento moderato dei costi rispetto agli anni precedenti è dovuto a diversi fattori: il finanziamento ospedaliero introdotto nel 2012, la crescente percentuale di assicurati di base con modelli assicurativi alternativi, la riduzione dei prezzi dei medicinali e il contributo limitato sui costi per l’assistenza degli anziani.

Felix Schneuwly, esperto di assicurazione malattia presso Comparis, ritiene comunque che non siano ancora del tutto prevedibili gli effetti delle varie riforme a livello di politiche sanitarie, e più che un’ulteriore frenata nell’aumento dei costi per le prestazioni mediche assicurate teme maggiori spese burocratiche. Un aspetto ancora da approfondire - aggiunge Schneuwly - è l’impatto degli studi medici e degli ospedali vuoti per il coronavirus nella primavera 2020 sulla salute della popolazione e sull’assistenza medica.

  • 1