ciclismo
Vallese, decine di migliaia di spettatori hanno assistito al Giro d'Italia
© Polizia cantonale Vallese
© Polizia cantonale Vallese
Keystone-ats
9 mesi fa
Circa 1400 persone hanno garantito il regolare svolgimento delle due tappe nel Cantone e non si sono verificati incidenti di rilievo.

Decine di migliaia di persone hanno assistito al passaggio del Giro d'Italia in Vallese. Nessun incidente di rilievo si è verificato nelle due tappe, quella che è arrivata a Crans-Montana ieri e quella che è partita da Sierre oggi. La polizia cantonale vallesana stila un bilancio positivo del passaggio del Giro attraverso il Cantone, ha comunicato mentre i corridori attraversavano la frontiera con l'Italia.

Collaborazione con le autorità italiane

Circa 1400 persone (agenti di polizia, vigili del fuoco, operatori sanitari) hanno garantito il regolare svolgimento delle due tappe. "La recente firma di un accordo internazionale ha permesso alla polizia cantonale di lavorare in stretta collaborazione con la polizia stradale del Piemonte e della Valle d'Aosta, anche in territorio italiano, su entrambi i versanti del Passo del Sempione", precisano le forze dell'ordine L'evento sportivo internazionale si è svolto senza incidenti di rilievo. Tutte le direttive sono state rispettate, compreso il divieto di utilizzare i droni.