Valentino Rossi dice addio alla MotoGP
È terminato oggi il mondiale MotoGP, e con esso anche la carriera del Dottore
Redazione
Valentino Rossi dice addio alla MotoGP
Foto Shutterstock

Si è concluso oggi a Valencia il mondiale della MotoGP, già vinto da qualche settimana da Quartararo, ma evento più importante, è che con esso si è conclusa anche la storica carriera di Valentino Rossi. Il Dottore ha terminato la sua ultima gara al decimo posto, ma i festeggiamenti sono quelli dedicati ad un vincitore: fumogeni, bandiere, grida, e canti, ma anche tante lacrime, per lui che ha contribuito a fare la storia delle due ruote.

Sul posto ci sono oltre 75mila persone a salutarlo, riporta Repubblica, e sono molte le celebrità a rendergli omaggio. Infatti, oltre ai tifosi, ai tecnici e agli amici, sugli schermi del Motomondiale sono anche stati trasmessi i saluti di Roger Federer, Tom Cruise, Louis Hamilton, Andrea Pirlo, Max Verstappen e molti altri ancora.

La lettera d’amore della sua moto

Ma tra coloro che hanno voluto rendergli omaggi, c’è anche colei senza la quale Valentino non sarebbe diventato nessuno: la sua moto.

“Tutti ti hanno salutato, Valentino. Mancava solo una cui tieni molto... Ricordo sabato 24 gennaio 2004 come fosse ieri. Il nostro primo appuntamento in Malesia. Aspettavo uno come te da così tanto tempo. Ero nervosa, ma è stato amore a prima vista per entrambi” si legge nella lettera d’amore immaginaria, scritta dalla sua Yamaha YZR-M1.

“Abbiamo portato gioia a milioni di persone in tutto il mondo e creato ricordi che dureranno una vita. Abbiamo fatto la storia perché abbiamo lavorato insieme e abbiamo tirato fuori il meglio l’uno dall’altro (...) Mi hai reso di nuovo forte. Mi hai fatto rispettare di nuovo. Mi hai fatto amare di nuovo. Solo tu, Valentino, avevi il potere di farlo. E mi sono completamente fidata di te. Ti ho sostenuto con tutto il cuore. Ho combattuto tutte le tue battaglie con te.“

“Solo io sono stato in grado di rendere gli sport motoristici entusiasmanti per te fino alla fine. Dal nostro primo bacio sull’erba a Welkom al nostro ultimo ballo a Valencia quest’anno, abbiamo vissuto così tante avventure straordinarie. È stato magico! Ti ho portato per 16 anni della tua incredibile carriera. Ma anche tu mi hai portato nel tuo cuore. Ma, purtroppo, anche le storie d’amore più belle finiscono. Valentino, sei parte di me. Parte della mia storia. Parte di ciò che sono oggi e di chi sarò molto tempo dopo che ci separeremo. La nostra è una connessione davvero speciale e mi mancherai più di quanto saprai mai. Grazie, Valentino. Con amore” conclude la lettera.

  • 1