Ticinesi protagonisti alla “Mirabaud Basler Head Regatta” sul Reno
All’opera in quel di Basilea anche atleti che hanno partecipato con successo agli ultimi Giochi olimpici di Tokyo
di Americo Bottani
Ticinesi protagonisti alla “Mirabaud Basler Head Regatta” sul Reno

A Basilea è andata in scena l’11ma edizione della “Mirabaud Basler Head Regatta, regata sulla lunga distanza (6,4 chilometri), riservata alla specialità dell’otto di punta. Partenza ed arrivo sotto il “Mittelere Brücke” con gito di boa all’altezza di Birsfelden. Si sono visti all’opera atleti che hanno partecipato con successo agli ultimi Giochi olimpici di Tokyo. In mattinata si è disputata la sempre affascinante prova sprint (350 metri che, nella categoria U19 femminile ha visto il successo della mista Lugano/Erlenbach/Lucerna/Berna/Küsnacht/Sursee, formata da Vittoria Calabrese, Giorgia Pagnamenta, Lina Kühn, Alexa von der Schulenburg, Alexia Fayd’herbe de Maudave, Aurelia Benati, Flavia e Sonia Lötscher, tim. Albert Lynn nel tempo di 46”28.

La stessa formazione si è poi ripetuta sulla distanza lunga con un crono di 22’38”02. Segue al 7° rango con un crono di 25’27”55, la mista Lugano/Locarno composta da Sofia Schenk, Maria Rosa Wicki, Emma Dal Ben, Livia Mastromarchi, Giorgia Zanolini, Giulia Maggini, Lhano Crivelli, Alina Bianda, tim. Martina Barili.

Nel contesto élite maschile, il successo è arriso alla formazione nazionale dell’Olanda che , con il tempo di 18’28”88, ha fatto segnare il nuovo primato della gara. Alle spalle degli “arancioni” troviamo, nell’ordine, la formazione del Nereus( Olanda), Germania 1 (argento a Tokyo) e Germania 2. Al 24° rango (32 gli armi al via), quarto equipaggio elvetico, con il tempo di 20’52”00, troviamo l’armo del Club Canottieri Lugano composto da Matteo Pagnamenta, Leonardo Salerno, Davide Magni, Filippo Ammirati, Filippo Braido, Guido Moor, Willem Orlandini, Alessandro Cravioglio, tim. Lorenzo Falchi. Lo stesso equipaggio si è classificato al 4° rango nella prova sprint (primo equipaggio elvetico), con un crono di 46”28. Anche in questa gara dominio assoluto dell’Olanda. Ai primi quattro posti troviamo altrettanti formazioni “arancioni”.

  • 1