Calcio
Scintille a Fuorigioco tra Bentancur e Gilardi
Redazione
23 giorni fa
Dopo l’annuncio di dimissioni dall’incarico di amministratore unico dell’AC Bellinzona, Gabriele Gilardi è intervenuto a Fuorigioco per parlare nel dettaglio della scelta. Nel finale è intervenuto anche Pablo Bentancur.

Qualche giorno fa Gabriele Gilardi ha comunicato tramite i suoi canali social di abbandonare definitivamente il ruolo di amministratore unico dell’AC Bellinzona. La notizia non poteva passare in sordina e l’ex dirigente della società granata ha deciso di parlarne negli studi di Teleticino, nel corso della trasmissione Fuorigioco. “Bisogna sempre ringraziare, sia per la fiducia riposta sia per l’onore di aver potuto amministrare questa società. Se ho sbagliato, chiedo scusa”, ha detto Gilardi.

Chi possiede il Bellinzona?

Sono tre le holding che possiedono l’AC Bellinzona: ACB 1904 SA, SUPERGOAL SA e G3L HOLDING SA. Le dinamiche, per i profani, sono sempre complesse. “Io in questo momento non ho cariche ufficiali per dirlo”, ha affermato Gilardi, “Posso dire ai tifosi granata di stare tranquilli: l’ACB non è in mano a nessuno. La G3L si riferisce alla mia famiglia. Se sono stato azionista o ho messo soldi nel Bellinzona? Ad una di queste domande rispondo di sì. Il club ora si trova in questa situazione decisamente migliore grazie e soprattutto alla famiglia Bentancur”, ha aggiunto l'ex dirigente. “L’amministratore unico del Bellinzona non era stipendiato. È un ruolo che chiede diversi obblighi, oneri, tante responsabilità e di base non si hanno dei benefits”.

"Non aspetto di incassare, ma parlerei di rimborsi"

Dopo le dichiarazioni di Bentancur che parlavano di un licenziamento da parte di Gilardi, l’ex amministratore unico ha chiarito di non aver "mai parlato di dimissioni. Era un po’ di tempo che ritenevo che la società dovesse essere amministrata da Pablito. Non sto aspettando di incassare delle fatture, concedetemi, ma parlerei di rimborsi. Le dichiarazioni di Pablo non me le aspettavo”.

L'avventura a Bellinzona

Gabriele Gilardi, parlando dell’ACB e di Bellinzona, ha anche ricordato bei momenti: “A Bellinzona mi è piaciuto ricoprire questo ruolo. Qui ho una parte di cuore e un’affinità. Quando la squadra era in difficoltà, dai bellinzonesi si sentiva un sostegno. Grazie alla famiglia Bentancur hanno finanziato la società: la piazza deve ringraziarli e portare loro rispetto”.

Il botta-e-risposta con Bentancur

Nell’ultimo spezzone di Fuorigioco è intervenuto, seccamente, proprio Pablo Bentancur: “Noi abbiamo una documentazione diversa da quello che dice Gilardi e daremo tutto ad un tribunale. Lui non ha consegnato tutti i documenti”. Pronta la risposta dell'ex dirigente: “Nella vita bisogna mantenere la calma. Non so a cosa si riferisca Pablo. Sono amareggiato e dispiaciuto per il suo intervento telefonico". In ogni caso "l’ACB sta bene e l'importante è questo. Sono contento per i tifosi del Bellinzona”, ha concluso Gilardi, scosso.

I tag di questo articolo