Quattro ticinesi in cerca di gloria agli Europei U23 in Polonia
Nuovo sfida fra la nostra Aurelia Maxima Janzen e la tedesca Alexandra Föster
di Americo Bottani
Quattro ticinesi in cerca di gloria agli Europei U23 in Polonia
Scorcio sul lago do di Kruszwica. Sulla destra la sede del locale Rowing Club

Il calendario remiero internazionale propone per il prossimo fine settimana i Campionati europei U23. Si gareggia sul lago Goplo di Kruszwica (Polonia), cittadina di poco più di 20 abitanti nel distretto di Inowroclaw.

Otto gli equipaggi rossocrociati al via e fra questi la singolista Aurelia Maxima Janzen della Scuola canottaggio Caslano Malcantone (SCCM), il doppio di Olivia Negrinotti e Nimue Orlandini della “Ceresio” e il compagno di società Luis Schulte nel doppio in compagnia di Bojan Reuffurth del See Club Zugo. Un bel riconoscimento per il movimento cantonale che vede così premiato l’ottimo lavoro svolto in questi ultimi anni nelle rispettive società, grazie alla presenza di tecnici di provata esperienza.

La Janzen si presenza a questo nuovo appuntamento in ottime condizioni di forma, forte della medaglia d’argento ottenuta a inizio luglio a Racice (Cechia) in occasione dei mondiali U23 e del titolo continentale di Plovdiv. Il tipo di pale usato in entrambe le circostanze, come pure il basso ritmo di gara hanno destato non poca curiosità fra gli addetti ai lavori tanto che – si mormora – c’è già qualche avversaria intenzionata ad emularla. La ragazza può contare sui preziosi consigli di un sperimentato allenatore che risponde al nome di Klaus-Dieter Stecker, Vero e proprio “guru” presso l’accademia remiera di Ratzeburg nello Schlesswig-Holstein. Sul bacino polacco, la Janzen si troverà nuovamente di fronte la tedesca Aelxandra Föster dalla quale è uscita sconfitta nella finale iridata.

Per le ceresiane Olivia Negrinotti e Nimue Orlandini, imbattute quest’anno sulle acque elvetiche, si tratta di un’ottima opportunità per dimostrare il loro effettivo valore anche al di fuori dei confini nazionali al cospetto di un’agguerrita concorrenza. Dopo le esperienze in singolo (Cham e Racice), successivamente in due senza (Cham), Luis Schulte sarà questa volta di scena nella specialità del doppio, sempre in compagnia dell’abituale compagno del SC Zugo, con il quale, lo scorso anno ha vinto il titolo nella categoria U19

La flotta rossocrociata, guidata da Anne-Marie Howald è completata con la singolista “leggera”, Olivia Nacht, abituale compagna della luganese Chiara Cantoni, assente in Polonia per motivi di studio e il quattro di coppia di Célia Dupré, Lisa Lötscher, Nina Wettestein e Salome Ulrich, campione del mondo sul Labe Arena di Racice. In campo maschile abbiamo al via il singolista Kai Schätzle (bronzo, nel due di coppia in Cechia affiancato da Tim Roth), il doppio pesi leggeri di Raphaël Ahumada Ireland e Gian Struzina e il 4 senza di Patrick Brunner, Nils Schnider, Dominic Condrau e Maurin Lange.

Sei equipaggi nei primi dieci, tre nella finale A e due medaglie, sono gli obiettivi dichiarati dallo staff tecnico rossocrociato alla vigilia della competizione continentale.

  • 1