Pareggio in extremis per il Lugano
Una rete al 92’ evita ai bianconeri la prima sconfitta del campionato
Redazione
Pareggio in extremis per il Lugano

Dopo i due pareggi delle ultime partite, al Lugano avrebbe rinvigorito ottenere una vittoria per staccarsi Basilea, Servette e Vaduz, situate ad un solo punto di distacco. La vittoria non c’è stata, ma il pareggio è stato conquistato all’ultimo momento, quando ormai tutto sembrava perduto.

Il primo tempo si è svolto tutto sommato con un certo equilibrio, con aggressività e foga da entrambe le parti ed un gran numero di falli. La prima ammonizione è stata assegnata a Custodio a soli 7 minuti dall’inizio. Entrambe le squadre hanno mostrato grinta senza però riuscire a passare in vantaggio, e i ragazzi di Jacobacci sono arrivati a sfiorare la rete colpendo con violenza l’asta al 32’. Al 44’ arriva il secondo giallo per il Lugano, assegnato Lavanchy, che regala anche un rigore ai padroni di casa, che non sprecano l’occasione e riescono a sbloccare il risultato grazie al tiro di Cicek, nonostante Osigwe fosse riuscito ad intuire la traiettoria della sfera senza però riuscire a fermarla.

Nel secondo tempo è il turno dei padroni di casa di ricevere le ammonizioni, con un giallo al 49’ e un altro al 56’. Il Lugano spreca occasioni di pareggio, e a nulla servono gli svariati calci d’angolo che gli vengono assegnati, così come l’entrata in campo di Bottani e Lungoyi al 65’. La quinta ammonizione del match è di nuovo per il Vaduz all’81’, ma i ragazzi del principato sembrano ormai padroni della situazione. A due minuti dalla fine i bianconeri tentano con altre due sostituzioni: Covilo al posto di Lovric e Macek al posto di Gerndt, senza però ottenere risultati.

Al 90’ vengono assegnati 6 minuti di recupero, l’ultima occasione per i bianconeri di conquistare il pareggio: un’occasione che non si lasciano sfuggire. Grazie ad un assist di Guerrero, Marcis Ošs riesce a gonfiare la rete avversaria ed evitando così la prima sconfitta del campionato.

Tabellino

Vaduz-Lugano 1-1 (1-0)

Reti: 45’ Cicek (R) 1:0, 92’ Oss 1:1.

Vaduz (5-4-1 Diamante): Buchel; Dorn, Schmied, Schmid, Simani (63’ Rahimi), Hug; Wieser (46’ Gasser); Prokopic (73’ Gajic), Wieser, Cicek, Lüchinger (73’ Di Giusto); M. Sutter.

Lugano (3-1-4-2): Osigwe; Keckskés (65’ Lungoyi), Maric, Daprelà; Custodio (65’ Bottani); Lavanchy (89’ Oss), Lovric (88’ Covilo), Sabbatini, Guerrero; Gerndt (88’ Macek), Odgaard.

Note: Rheinpark Stadion. 1.360 spettatori. Arbitro: Jaccottet. Ammoniti: 7’ Custodio, 44’ Lavanchy, 49’ Lüchinger, 56’ Schmid, 81’ Gasser.

Super League - 5.a giornata: Servette-Young Boys 0-0, Vaduz-Lugano 1-1, Lucerna-San Gallo (do, 16.00), Sion-Losanna (do, 16.00), Zurigo-Basilea (do, 16.00).

Classifica di Super League: 1. San Gallo 3/9, 2. Young Boys 4/8, 3 Losanna 3/7, 4. Lugano 4/6, 5. Basilea 3/4, 6. Servette 4/4, 7. Sion 3/2, 8. Vaduz 4/2, 9. Lucerna 3/1 (-2), 10. Zurigo 3/1 (-5).

  • 1