Canottaggio
“Oro” per il 4 di coppia élite maschile del Club Canottieri Lugano
L’armo del 4 di coppia élite maschile, campione svizzero 2024. Da sinistra: Sebastiano Wicki, Davide Magni, Leonardo Salerno e Willelm Orlandini
L’armo del 4 di coppia élite maschile, campione svizzero 2024. Da sinistra: Sebastiano Wicki, Davide Magni, Leonardo Salerno e Willelm Orlandini
Americo Bottani
18 giorni fa
Lugano sul gradino più alto del podio anche per il 4 di coppia femminile luganese negli U19

Sul bacino del Rotsee è andata in scena l’edizione 2024 dei Campionati nazionali avvalorati dalla presenza di ben 746 equipaggi in rappresentanza di 58 sodalizi, tra cui tutti i cinque ticinesi. Il bilancio, per quanto riguarda il movimento remiero di casa nostra, può essere considerato molto positivo, in particolare per il Club Canottieri Lugano, presente nella finale A – quella che conta per il titolo – con ben 12 equipaggi. Naturalmente felice il presidente, Claudio Pagnamenta: “Questo risultato d’assieme rappresenta il frutto del duro, serio lavoro svolto durante la preparazione da atleti e staff tecnico, guidato da Davide Magni”. Il medagliere complessivo  parla di due medaglie d’oro, due d’argento e quattro di bronzo, senza naturalmente dimenticare la vittoria della locarnese Claire Ghiringhelli nel para rowing PR1. Lugano figura al 7° rango nella gerarchia del valori nazionali, classifica comandata dal Basler RC.

Una gara senza storia

Il titolo conquistato dal 4 di coppia élite grazie alla formazione del Club Canottieri Lugano formata da Willelm Orlandini, Davide Magni, Leonardo Salerno e Sebastiano Wicki, colma una lacuna nella bacheca del sodalizio remiero sottocenerino in questa specifica specialità. La gara non ha praticamente avuto storia. Già saldamente al comando al primo rilevamento cronometrico, il quartetto ha poi proseguito il cammino senza particolare patemi, limitandosi a contenere gli attacchi portati negli ultimi 500 metri dai due equipaggi inseguitrici: RC Berna e SC Lucerna, classificatisi nell’ordine, staccati di oltre 3”. Il secondo “oro” è giunto, sempre sul fronte Lugano, per merito del 4 di coppia U19 femminile. Giorgia Zanolini, Linda Tonolini, Soley Rusca e Anna Cincinelli hanno dimostrato una grande combattività soprattutto nel finale, che ha consentito loro di superare la pur agguerrita formazione zurighese staccata di 1”57, al comando sino al terzo rilevamento cronometrico.

Gli altri piazzamenti

Nel singolo élite maschile, Leonardo Salerno (Lugano), che difenderà i colori rossocrociati ai prossimi mondiali U23 di Santa Caterina, fors’anche stanco per il precedente impegno nel 4 di coppia e non potendo disporre della sua abituale imbarcazione già in viaggio per il Canada, ha concluso la prova al quarto rango. Il titolo è andato ad Alexander Bannward del SC Stansstad, seguito dal compagno di società, Gian Luca Egli. Medaglia di bronzo per lo zughese Bojan Reffuerth. In campo femminile, ottimo secondo rango per Olivia Negrinotti. La ceresiana è stata preceduta da Ninna Wettstein (SC Stäfa), compagna di doppio di Jeannine Gmelin nelle gare di Coppa del mondo.  Medaglia d’argento nel due senza élite maschile, per merito della mista Ceresio/Erlenbach di Livio La Padula e Martino Goretti. Nella finale A, nel contesto élite, in evidenza il due senza femminile di Maria Rosa Wicki e Linda Tonolini (4° rango) e il doppio maschile di Davide Magni e Leonardo Salerno (5°).

Terzo posto per Wicki

Nel singolo maschile U19, da sottolineare il terzo rango ottenuto da Sebastiano Wicki (Lugano). L’atleta di Montagnola, pure lui al via ai mondiali canadesi alla guida del 4 di coppia,  ha mostrato grande combattività, oltre che una solida base tecnica. Sul gradino più alto del podio troviamo il losannese William McClean. Argento per Constantin Feuerstein del SC Richterswil. Le altre tre medaglie di bronzo sono state ottenute nella giornata di sabato, grazie al quattro senza femminile élite del Club Canottieri Lugano, armo composto da Giorgia Zanolini, Linda Tonolini, Soley Rusca e Maria Rosa Wicki, dal 4 di coppia pesi leggeri, pure del sodalizio luganese comprendente Elena Mauriello, Giorgia Zanolini, Livia Mastromarchi, Emma Dal Ben e al due senza pesi leggeri femminile di Kora Rusconi e Giorgia Galli dell’Audax Paradiso. Nelle finali B (dal 7° al 13° rango, da sottolineare il primo posto nel singolo U19 di Francesco Elia (Ceresio), del locarnese Milosz Koska, del 4 di coppia femminile del Lugano (Elena Mauriello, Frida Thurnheer, Noemi Mallozzi, Sofia Cavagnera) negli U17; della luganese Anna Cincinelli e di Enzo Benetti (SCC) negli U15. Ticinesi, come sempre, in evidenza nel settore master.

 

I tag di questo articolo