Noè Ponti quarto a Budapest
Nella finale dei 200 metri delfino il ticinese ha terminato la gara ai piedi del podio
Redazione
 Noè Ponti quarto a Budapest

Il ticinese Noè Ponti non è riuscito a portare a casa una medaglia nella finale dei 200 metri delfino ai campionati del mondo di Budapest. Tra i protagonisti più attesi della finale il ticinese non ha mai impensierito i primi tre nella lotta per un posto sul podio. La medaglia d’oro è andata al collo di Kritof Milak che, con la prestazione di questa sera, ha stabilito il nuovo record del mondo nuotando i 200 metri in 1’50’’34 nella specialità. Insieme all’ungherese sul podio sono saliti il francese Léon Marchand e il giapponese Tomoru Honda.

Ponti può ancora sperare di mettersi una medaglia al collo nei 100 metri della sua specialità.

  • 1