Lugano, chiusura con sconfitta
I bianconeri chiudono la stagione perdendo 2-1 con il Basilea. Gol di Amoura
di Redazione
Lugano, chiusura con sconfitta
Immagine CdT/ Gabriele Putzu

Dopo quattro risultati utili consecutivi, i bianconeri escono sconfitti dal confronto di Basilea (2-1), l’ultimo del campionato di Super League. Ma la stagione resta da incorniciare: quarto posto in classifica e Coppa Svizzera in cassaforte!

Kasami decide il match
Si è chiuso ieri il massimo campionato svizzero e gli ultimi due verdetti sono stati emanati: il Basilea è secondo alle spalle del neo-campione Zurigo mentre il Lucerna, penultimo malgrado una buona rimonta nel girone di ritorno, disputerà lo spareggio contro la seconda di Challenge League, lo Sciaffusa. Il Lugano, dal canto suo, ha perso sul campo di Basilea, al termine comunque di una stagione fantastica, che gli è valsa il quarto posto e il record di punti dal suo ritorno in Super League (nel 2016) e naturalmente la conquista della Coppa Svizzera avvenuta sette giorni fa a Berna. Sulla sfida di oggi contro i renani, beh, non c’è molto da dire: coach Croci Torti ha lasciato a riposo i vari Lovric, Daprelà, Lavanchy e Bottani, non ha potuto schierare l’infortunato Maric ed ha dovuto rinunciare anche allo squalificato Saipi (rimpiazzato da Osigwe). Il confronto, va pur detto, è stato giocato su ritmi di fine stagione. Il Basilea che aveva qualche motivazione superiore rispetto agli ospiti (difendere il secondo posto dall’ assalto dello Young Boys) ci ha messo qualcosa in più. A decidere è stata una bella rete di Kasami, realizzata al termine di una azione corale. Lo stesso giocatore è stato poi espulso per doppio ammonimento. Nei secondi conclusivi anche il luganese Mahmoud è finito anzitempo negli spogliatoi per i due cartellini giallo rimediati. Da notare che il gol del Lugano è stato segnato da Amoura, al quarto centro personale in questo campionato.

BASILEA- LUGANO 2-1

Reti: 6. Males 1-0; 27. Amoura 1-1; 72. Kasami 2-1

Basilea: Lindner; Galache (46. Lang), Pelmard, Pavlovic (69. Kasami) , Petretta (60. Katterbach); Xhaka, Burger; Ndoye, Frei (46. Szalai), Males (76. Stocker); Chalov

Lugano: Osigwe; Rüegg (90. Srdic); Durrer (71. Valenzuela), Ziegler, Yuri; Sabbatini; Mahmoud, Custodio; Haile-Selassie (71. Muci), Amoura (57. Celar), Aliseda (90. Casciato)

Arbitro: Luca Cibelli

Spettatori: 22.841

SUPER LEAGUE
Zurigo-Lucerna 2-3
Young Boys-Grasshopper 3-0
Basilea-Lugano 2-1
Sion-Servette 3-3
San Gallo-Losanna 4-0

LA CLASSIFICA
Zurigo 76
Basilea 62
Young Boys 60
Lugano 54
San Gallo 50
Servette 44
Sion 41
Grasshopper 40
Lucerna 40
Losanna 22

* Zurigo campione svizzero ** Losanna relegato in Challenge League *** Lucerna allo spareggio (contro lo Sciaffusa)

  • 1