La partita
Lugano beffato nel finale: il Davos vince con il minimo risultato
©Gabriele Putzu
Samuele Quadri
un mese fa
Il Lugano perde contro il Davos 1-0. Dopo una partita con pochi sussulti, Stransky insacca la rete decisiva ad un minuto dal termine.

Lugano – Davos 0-1 (0-0/0-0/0-1): 59'01 Stransky (D)

Primo tempo

Succede poco nei primi frangenti della partita alla Cornèr Arena e le squadre si limitano a studiarsi. Al 7’ il Davos sfiora la prima rete del confronto con Dominik Egli, ma il palo salva il Lugano. Al 10’ Carr si ritrova a tu per tu con Aeschlimann, ma l’attaccante canadese si fa ipnotizzare il tiro. Al 17’ il Davos ha la prima opportunità in superiorità numerica della partita, ma i grigionesi ci vanno solo vicino: Wieser colpisce il palo e a Nussbaumer non riesce il tap-in.

Secondo tempo

Al 2’ Gerber riceve il disco nello slot e al volo prova a sorprendere l’estremo difensore grigionese, ma il risultato rimane invariato. A metà del periodo centrale il Davos imprime un pressing prolungato e Koskinen viene a messo a dura prova per mantenere la porta inviolata. Al 15’ Zanetti si guadagna un’altra penalità di due minuti e il Lugano gestisce bene il boxplay. Sul finale di tempo Joly tutto solo contro Aeschlimann non riesce a trovare il pertugio giusto.

Terzo tempo

In apertura di tempo il Lugano cade in una penalità a causa di troppi uomini sul ghiaccio; il Davos va vicino alla rete del vantaggio con Nordström, ma l’asta salva la squadra di Luca Gianinazzi. All’8’ è il turno del Lugano ad avere la possibilità di giostrare con l’uomo in più sul ghiaccio, ma anche in questo caso il risultato non si disancora dallo 0-0. Ad un minuto dalla fine il Davos si porta in vantaggio nel momento peggiore della partita: a segnare la rete decisiva è Stransky con un tocco sotto porta che batte Koskinen. Non c'è più tempo alla Cornèr Arena a i grigionesi si portano a casa il bottino pieno in extremis.

I tag di questo articolo