Le pagelle di Lugano-Servette
Maric blinda la difesa e e segna il 3-1. Sostanza, visione di gioco e due assist per Custodio. Altra partitona per Lovric
di Nicola Martinetti
Le pagelle di Lugano-Servette

BAUMANN: Forse poco reattivo sul gol granata, per il resto amministra con calma. Voto: 4

LAVANCHY: La stanchezza si fa sentire, ma fornisce comunque un contributo positivo. Voto: 4

KECSKES: Sul gol di Koné non fa una bella figura, appare meno solido rispetto ai suoi standard. Voto: 3.5

MARIC: Il suo ritorno si fa sentire, con lui la difesa sbanda molto meno. Trova anche il gol del 3-1 che chiude il match. Voto: 4.5

DAPRELÀ: Salva un paio di volte Baumann nell’area piccola con delle buone letture. Voto: 4+

YAO: Nel primo tempo, con il Lugano poco propositivo, cerca di spingere in fase offensiva. Nel secondo invece si spegne. Voto: 4

CUSTODIO: Due assist di classe che dimostrano visione di gioco e un bel piede, ai quali abbina tanta sostanza nelle due fasi. Voto: 5

SABBATINI: Il capitano lotta e sgomita ma – forse anche perché stanco – incide meno del solito. Voto: 4

LOVRIC: Altra partitona dell’austriaco, che è cresciuto tantissimo nelle ultime settimane. Voto: 5

LUNGOYI: Nel primo tempo ha la peggio in diversi contrasti e perde molti palloni, ma ha il merito di andare a cercare e causare l’autogol di Rouiller per l’1-1. Nella ripresa si fa vedere più volte con giocate interessanti. Voto: 4.5

GERNDT: Ogni tanto sembra estraniarsi dal gioco e ha qualche giocata poco precisa. Poi però cala dal cilindro il pesantissimo 2-1. Voto: 4+

GUIDOTTI: Tocca qualche buon pallone, ma in generale non incide granché sul match. Voto: 4

JANGA, JEFFERSON, COVILO, MACEK: Entrano nel finale. S.V.

JACOBACCI: Al suo Lugano serviva un punto, alla fine ne conquista tre dopo essere passato in svantaggio per primo, dimostrando ancora una volta carattere e grinta. Questa salvezza porta il suo nome più di chiunque altro. Voto: 5

  • 1