Le pagelle di Lugano-Lucerna
Lovric pennella un corner perfetto per per la testa di Kecskés e firma il 2-0, Janga è fondamentale per il lvoro che svolge
di della
Le pagelle di Lugano-Lucerna

Baumann: non deve dannarsi l’anima ma qualche parata interessante la piazza. Voto: 4

Yao: mettiamola così: quando pensi ad una sicurezza, non ti viene in mente lui... Voto: 3.5

Kecskés: tempismo perfetto, zuccata perfetta. Il suo gol vale oro! Voto: 4.5

Maric: ministro della difesa. Anche nei momenti peggiori tiene la barra dritta. Voto: 4.5

Daprelà: impreciso in impostazione, carente in marcatura. Voto: 4-

Lavanchy: su e giù sulla fascia senza davvero incidere. Voto: 4

Covilo: dura 30 minuti poi perde gamba e lucidità. Con lui in affanno negli ultimi 15 minuti del primo tempo il Lugano va in barca. Voto: 3.5

Custodio: la sostanza c’è. Voto: 4

Lovric: manca di ritmo e si vede lontano un miglio. Poi però pennella un corner perfetto per la testa di Kecskes e firma personalmente con una punizione (deviata) il 2:0. Voto: 5

Janga: dimostra di essere giocatore vero. Non segnerà forse mai 20 gol ma è fondamentale per il lavoro che svolge. Voto: 4.5

Gerndt: un passo indietro rispetto a Ginevra. Fatica ad incidere. Voto: 4-

Selasi: porta fisicità in un momento in cui serviva. Voto: 4

Bottani: la voglia è quella giusta, la resa così così. Voto: 4-

Guidotti: pochi scampoli. n.g.

Jacobacci: si sgola per 90 minuti, dalla panchina guida e incita la squadra. I suoi ragazzi rispondo con un prestazione di grande carattere. Tatticamente passa alla difesa a 5: mossa azzeccata malgrado gli sbandamenti di fine primo tempo. Voto: 5

  • 1