Jacobacci: “Stasera un punto va bene”
Il tecnico bianconero ha commentato così l’1-1 di Cornaredo contro il Thun. Daprelà, dal canto suo, elogia la squadra e bacchetta la Swiss Football League
di Nicola Martinetti
Jacobacci: “Stasera un punto va bene”
Foto Chiara Zocchetti

Maurizio Jacobacci, a fine incontro, ha tirato un sospiro di sollievo. Il gol di Guidotti all’88’, valso il pareggio nella difficile partita di Cornaredo contro il Thun, ha spazzato via parecchi dubbi e incertezze, aiutando non poco i bianconeri in ottica salvezza: “Meritavamo di pareggiare, se non anche un pochino di più – ha affermato a fine incontro il tecnico dei sottocenerini – Non è stata una partita facile. I bernesi hanno pensato innanzitutto a difendere, specie dopo aver trovato l’1-0 in maniera un po’ fortunosa. Non posso che fare i complimenti alla squadra per il carattere che ha messo in campo fino alla fine, riuscendo a trovare un pareggio che ci teniamo stretto. Non sono uno che di solito si accontenta per un punto, ma questa sera va bene così”.

Gli fa eco Fabio Daprelà, che elogia lo spirito della squadra: “Siamo un gruppo compatto, che dopo il rocambolesco pareggio di Lucerna e dopo essere andato sotto questa sera, non ha mai mollato. Ad immagine di Yao, che dopo le critiche ricevute domenica scorsa oggi è subito tornato in campo dimostrando di essersi lasciato alle spalle quanto accaduto”.

Il centrale bianconero è poi brevemente tornato su quanto accaduto al di fuori del calcio giocato, con il rinvio di Neuchâtel Xamax-Sion e – in generale – l’incertezza che continua a regnare in merito ai casi di coronavirus riscontrati in Super League: “Alla ripresa delle competizioni ci è stato detto che avremmo seguito l’esempio della Bundesliga, invece non è stato fatto quasi nulla in quella direzione. Ci vorrebbero dei controlli regolari con i tamponi, basterebbe a fornire ai giocatori e agli staff tecnici maggiori certezze. Invece, per il momento, si continua a navigare a vista senza una vera soluzione. Francamente non lo concepisco proprio, spero che in futuro le cose cambieranno”.

  • 1