Valascia, è corsa contro il tempo
I lavori da fare sono ancora molti, il tempo stringe ma per l’11 settembre la pista sarà pronta
di Patrick Della Valle
Valascia, è corsa contro il tempo

Se ne leggono e sentono di tutti i colori: “Manca quello, manca questo, non ce la faranno, c’è troppo poco tempo”. Tanti timori e tanta negatività. La data limite per completare l’opera e mettere definitivamente in funzione l’impianto è quella dell’11 settembre, giorno dell’inaugurazione, giorno della prima partita casalinga fra Ambrì e Friborgo.

Pista pronta per la prima di campionato
Il calendario è serrato, serratissimo, ma in casa leventinese non ci si dispera. Certo, l’obiettivo era di giungere al traguardo con più agio e magari organizzare un amichevole per oliare i meccanismi. Così non sarà ma per la prima di campionato la Nuova Valascia sarà pronta. Almeno così ci garantiscono.

Una tabella di marcia ben precisa
Nulla in questi giorni è lasciato al caso. Il tabellone elettronico, di cui si è molto parlato nelle ultime ore, giungerà a Quinto lunedì prossimo. Tre o quattro giorni di lavoro e verrà collocato al suo posto. Fra oggi e domani si inizierà invece a creare il ghiaccio. A fine settimana la superficie di gioco avrà il suo aspetto definitivo, con lo spessore necessario e tutti gli sponsor al loro posto. Il 5 settembre, al più tardi il 6, è invece previsto che la squadra inizi a famigliarizzare con la nuova pista durante gli allenamenti.
Questo lo scadenziario che porterà l’Ambrì a prendere possesso della sua nuova casa. Un processo lungo e tortuoso che però si avvicina al successo. Anche in queste ultime battute si marcia a passo spedito: dentro e attorno al cantiere in questi giorni lavorano 40 elettricisti e in tutto più 150 operai.

  • 1