Un rinforzo in porta per l’HCL
A seguito dell’infortunio di Schlegel, il club bianconero ha deciso di ingaggiare il portiere canadese Leland Irving fino a fine stagione. Forse disponibile già per il derby di sabato contro l’Ambrì
Redazione
Un rinforzo in porta per l’HCL

L’Hockey Club Lugano ha ingaggiato con un contratto valido sino al termine della stagione 2021/22 il portiere canadese Leland Irving (183 cm. X 80 kg.), nato l’11.04.1988 a Barrhead nell’Alberta, attualmente in forza ai Malmö Redhawks. Dopo aver giocato nelle selezioni canadesi U17 e U20, Irving era stato draftato al primo turno nel 2006 dai Calgary Flames con cui ha in seguito disputato 13 gare di NHL. La sua carriera si è successivamente sviluppata tra l’AHL (241 partite), la Liiga finlandese (Jokerit Helsinki e KooKoo), la KHL (Salavat Yulaev Ufa) e la EBEL. Nelle ultime tre stagioni Irving ha infatti difeso con successo la gabbia del Bolzano.

“L’infortunio muscolare di Schlegel è serio, lo terrà lontano dal ghiaccio per almeno sei settimane e il suo recupero completo andrà per le lunghe”, commenta Hnat Domenichelli, GM bianconero. “Per questo motivo abbiamo bisogno di una soluzione che copra la posizione delicata del portiere per l’intera stagione anche in caso di eventuali ulteriori infortuni. Con i nostri due giovani portieri abbiamo una strategia più a lungo termine e non vogliamo stravolgere questa pianificazione che per questa stagione prevede tanto lavoro con i nostri preparatori, un impiego regolare con i Ticino Rockets e alcune partite in National League”. Se l’iter burocratico seguirà il suo corso nei tempi auspicati, Irving dovrebbe essere a disposizione dello staff tecnico per il derby di sabato contro l’Ambrì.

  • 1