Sesto successo consecutivo per il Lugano
I bianconeri espugnano l’Hallenstadion e si portano al terzo posto della classifica
Redazione
Sesto successo consecutivo per il Lugano
Rientro con gol/ © CdT/Gabriele Putzu

È un successo pesante quello colto dal Lugano all’Hallenstadion di Zurigo. Gli uomini di Pelletier, con Schlegel a difesa della gabbia, superano 3-2 i Lions e si portano al terzo posto della graduatoria. Decisive le reti trovate da Suri, Arcobello e Morini.

Gol di Suri
Dopo una prima fase di studio, lo Zurigo si fa vedere in avanti con Prassl e Krüger, mentre per il Lugano ci prova Herburger. Sono poi Marti da una parte e Morini dall’altra a rendersi pericolosi. A metà della prima frazione i bianconeri beneficiano di un ‘powerplay’, ma non riescono a scardinare la retroguardia avversaria. Ristabilita la parità numerica, i padroni di casa aumentano la pressione e chiamano più volte Schlegel all’intervento. Sono però i ticinesi a sfruttare una nuova superiorità numerica per portarsi in vantaggio al 18’33’’: Lammer imbecca Suri con un tocco ‘no look’ e il numero 9 batte Waeber, permettendo alla propria squadra di chiudere il primo tempo in vantaggio per 1-0.

Lugano avanti di due lunghezze
In avvio di periodo centrale gli uomini di Pelletier hanno nuovamente la possibilità di giostrare con l’uomo in più, ma il fortino zurighese resiste. Al 23’54’’ ci pensa comunque Arcobello a siglare il punto del raddoppio bianconero, trovando in ‘backhand’ il pertugio giusto per infilare il ‘puck’ in porta. Seguono nuove penalità da ambo le parti, senza che nessuna delle due squadre riesca a trovare la via del gol. Tocca quindi a Schäppi realizzare al 36’43’’ la prima rete di serata per i Lions. I bianconeri però non si disuniscono e allungano nuovamente dopo appena due minuti: Herburger recupera caparbiamente un disco nel terzo di difesa dello Zurigo e serve Morini nello ‘slot’. Il giocatore italiano non sbaglia e festeggia il ritorno sul ghiaccio mettendo a segno il gol dell’1-3. Dopo quaranta minuti i ticinesi sono quindi avanti di due lunghezze.

Al 12’32’’ della terza frazione i padroni di casa dimezzano lo scarto grazie al tiro al volo di Andrighetto. I Lions insistono e vanno immediatamente vicini al punto del pareggio con Noreau, la cui conclusione termina a lato di poco. I bianconeri resistono quindi fino al sessantesimo e si impongono per 3-2.

Tabellino:

ZSC Lions-HC Lugano 2-3 (0-1) (1-2) (1-0)
Reti: 18’33’’ Suri (Lammer, Bürgler, in 5 c. 4) 0-1; 23’54’’ Arcobello (Bürgler) 0-2; 36’43’’ Schäppi (Riedi, Rautiainen) 1-2; 38’34’’ Morini (Herburger) 1-3; 52’32’’ Andrighetto (Roe, Noreau) 2-3
Arbitri: Stricker e Mollard (Schlegel e Wolf)
Penalità: 4x2’ contro Zurigo; 3x2’ contro Lugano
Zurigo: Waeber; Noreau, Marti; P. Baltisberger, Geering (C); Trutmann, Berni; Meier; Hollenstein, Roe, Andrighetto; Lasch, Krüger, Bodenmann; Wick, Sigrist, Prassl; Riedi, Schäppi, Rautiainen; Diem; Allenatore: Grönborg
Lugano: Schlegel; Heed, Wellinger; Loeffel, Chiesa; Nodari, Wolf; Antonietti; Bürgler, Arcobello (C), Boedker; Fazzini, Lajunen, Suri; Lammer, Herburger, Morini; Zangger, Sannitz, Haussener; Romanenghi; Allenatore: Pelletier
Note: Lugano senza Bertaggia, Traber e Walker

Gli altri risultati di serata:
Zugo-Ginevra-Servette 2-1
Langnau-Losanna 0-2

Classifica Lna:
1. Zugo 46/104; 2. Losanna 45/82; 3. Lugano 46/81; 4. Zurigo 46/79; 5. Friborgo 46/79; 6. Ginevra 46/78; 7. Bienne 46/75; 8. Davos 45/67; 9. Berna 46/52; 10. Rapperswil 46/50; 11. Ambrì-Piotta 46/47; 12. Langnau 46/31

  • 1