Prima sconfitta in campionato per il Lugano
I bianconeri non trovano il gol in avvio di partita e il Langnau si impone per 4-1
di Thomas Schürch
Prima sconfitta in campionato per il Lugano
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano non bissa il successo di mercoledì. Impegnati alla Cornèr Arena contro il Langnau, gli uomini di McSorley vengono sconfitti per 4-1. Di Traber l’unica rete bianconera.

Il Lugano crea, il Langnau segna
I bianconeri partono subito forte, impegnando a più riprese Punnenovs. I sottocenerini insistono e colpiscono due ferri (un palo e una traversa) nel giro di pochi secondi, rispettivamente con Morini e Fazzini. Scampato il pericolo, i tigrotti si costruiscono una buona opportunità con Schmutz, che va al tiro da posizione invitante. Ed è quindi il Langnau a trovare la via del gol al 17’01’’ grazie a Salzgeber, che devia alle spalle di Schlegel il tiro di Grossniklaus. La prima frazione si chiude dunque con gli ospiti avanti 1-0.

L’allungo dei tigrotti
In avvio di periodo centrale gli uomini di McSorley si rendono pericolosi con Fazzini, ma sono costretti a capitolare per la seconda volta al 21’20’’, quando Olofsson batte Schlegel con un preciso polsino all’incrocio. I ticinesi provano a reagire e si costruiscono una ghiotta occasione in inferiorità numerica con Bertaggia, che si presenta da solo di fronte a Punnenovs, senza riuscire a superarlo. Tocca poi ai padroni di casa beneficiare di un minuto e 27 secondi di doppia superiorità numerica; la rete bianconera però non arriva e dopo quaranta minuti il punteggio è di 2-0 in favore dei bernesi.

Nel terzo periodo il Langnau scava il solco al 45’12’’, trovando la rete dello 0-3 in situazione di inferiorità numerica con Pesonen. Il gol di Traber 2 minuti e 17 secondi più tardi permette ai sottocenerini di accorciare le distanze, ma la rimonta non si concretizza. Ci pensa infatti Olofsson (doppietta) a siglare al 51’20’’ il punto del definitivo 1-4 finale.

Tabellino:

HC Lugano-SCL Tigers 1-4 (0-1) (0-1) (1-2)
Reti:
17’01’’ Salzgeber (Grossniklaus, Diem) 0-1; 21’20’’ Olofsson (Grenier) 0-2; 45’12’’ Pesonen (Saarela, in 4 c. 5!) 0-3; 47’29’’ Traber (Müller, Loeffel) 1-3; 51’20’’ Olofsson (Schilt) 1-4
Arbitri:
Hürlimann e Stolc (Cattaneo e Duarte)
Lugano:
Schlegel; Loeffel, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Guerra; Nodari, Wolf; Fazzini, Arcobello (C), Boedker; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Walker, Morini, Herburger; Traber, Tschumi, Stoffel; Allenatore: McSorley
Langnau: Punnenovs; Leeger, Huguenin; Erni, Blaser; Schilt, Grossniklaus; Zryd; Petrini, Saarela, Pesonen; Loosli, Grenier, Olofsson; Berger (C), F. Schmutz, Sturny; Schweri, Diem, Salzgeber; Lapinskis; Allenatore: O’leary
Note: Cornèr Arena, 4’700 spettatori

Gli altri risultati di serata:
Bienne-Losanna 3-2
Friborgo-Rapperswil 3-1
Zurigo-Ambrì-Piotta 1-2 ds
Berna-Zugo 3-4

Classifica Lna:
1. Friborgo 2/6; 2. Zugo 2/6; 3. Bienne 2/6; 4. Zurigo 2/4; 5. Langnau 1/3; 6. Lugano 2/3; 7. Ambrì-Piotta 1/2; 8. Losanna 1/0; 9. Ginevra 1/0; 10. Ajoie 1/0; 11. Davos 1/0; 12. Berna 2/0; 13. Rappersil 2/0

  • 1