Oltre metà dei tifosi Hcl rinuncia al rimborso
La società aveva chiesto il sostegno dei propri abbonati e molti hanno aderito all’iniziativa, potranno apporre la loro firma all’interno dello spogliatoio
di fsu
Oltre metà dei tifosi Hcl rinuncia al rimborso

A inizio febbraio Vicky Mantegazza aveva fatto un appello alla passione dei tifosi per aiutare l’Hockey Club Lugano in questo momento difficile, chiedendo loro di rinunciare al rimborso della quota di abbonamento che non hanno potuto utilizzare quest’anno (o al 50% di essa). Il messaggio ha smosso i sentimenti dei tifosi: “Con una quota di donazioni che nell’insieme ha superato il 50%, i tifosi più fedeli del club hanno confermato l’affetto che nutrono per i colori bianconeri”, annuncia infatti oggi l’Hcl.

Del denaro a cui i tifosi hanno rinunciato, oltre 100mila franchi sono stati dedicati alla Sezione giovanile, spiega il club. “Come promesso, gli abbonati che hanno rinunciato al rimborso della metà o dell’intera quota dell’abbonamento saranno contattati a fine stagione e non appena le norme anti COVID-19 lo consentiranno per apporre personalmente la propria firma all’interno dello spogliatoio della prima squadra”. Il conteggio della quota per chi, invece, ha richiesto il rimborso, sarà invece effettuato al termine della stagione sportiva.

  • 1