Nuova Valascia, si parte l’11 settembre
Il club leventinese ha ricevuto l’attestato di abitabilità. L’HACP giocherà dunque in casa il prossimo 11 settembre contro il Fribourg Gottéro. Il club: “La corsa ad ostacoli è terminata”
di ls
Nuova Valascia, si parte l’11 settembre
Immagine HCAP

Il nuovo stadio multifunzionale di Ambrì ha superato con successo i collaudi e le prove delle diverse istanze preposte ed è pronto per aprire le proprie porte in occasione della partita di sabato 11 settembre. “Salvo imprevisti dell’ultima ora (ad esempio nei delicati sistemi elettrici ed informatici in fase di ultimazione) l’HCAP potrà giocare come previsto la sua prima partita casalinga sabato 11 settembre contro la compagine del Fribourg Gottéron”, fa sapere il club leventinese in una nota, nella quale sottolinea di aver ricevuto l’attestato di abitabilità indispensabile per poter iniziare la propria attività.

Necessari ancora alcuni interventi
Diversi interventi ancora necessari verranno eseguiti e controllati nelle prossime settimane. Per il pubblico dunque il comfort sarà “ancora parziale e provvisorio”, un incoveniente per cui la società si scusa. Ma la notizia del giorno porta gioia in casa biancoblù: “La corsa ad ostacoli è terminata, l’impossibile è diventato realtà”, sottolinea la società. Il cantiere è stato portato a termine in 22 mesi effettivi, “al netto delle interruzioni e dei ritardi dovuti ad imprevisti come Covid, amianto, falda acquifera e terreno gelato al di là del normale”. Ma considerata la complessità dell’opera e il sostanziale rispetto del preventivo, per la società si tratta “di un successo assolutamente notevole, per il quale vanno ringraziati capi-progetto, progettisti, artigiani, imprese e maestranze tutte”.

Niente cerimonia di apertura
La tempistica stretta e talune infrastrutture ancora provvisorie non consentono di effettuare sabato 11 settembre un’adeguata cerimonia di apertura. Ma la grande festa avrà luogo in dicembre, “insieme ad un addio alla vecchia Valascia, alla consegna dei loro seggiolini ai vecchi abbonati di tribuna che ne faranno richiesta e all’omaggio del libro “La Mitica e il suo domani” a tutti gli abbonati paganti della stagione 2020-21”.

Già vendute 4’500 tessere
Da domani alle ore 12.00 sarà aperta come di consueto la prevendita al pubblico dei biglietti singoli sul portale Ticketcorner per la prima partita casalinga. La disponibilità dei biglietti singoli per gli spalti sarà limitata, mentre sono esauriti i posti in tribuna (salvo quelli già prenotati). Continua però anche la vendita in abbonamento, che ha già superato la cifra record di 4’500 tessere (lounges incluse), fa sapere la società. Sono pure aperte da mercoledì le prenotazioni per i ristoranti e la Fondue Lounge, da eseguirsi esclusivamente sul sito www.hcap.ch, mentre i pochi posti rimasti sulle tre tribunette “Dine & View” vanno prenotati via e-mail a [email protected]

Il fischio d’inizio
Le porte dello stadio saranno aperte sabato a partire dalle ore 17.30. Il pubblico è invitato a giungere sul posto tempestivamente anche per effettuare il controllo del Certificato Covid come da disposizioni di legge. Fra il riscaldamento e l’inizio della partita avrà luogo un breve momento di saluto.

C’è il treno speciale Tilo
In occasione della prima partita casalinga, torna il treno speciale Tilo. Per poter usufruire del servizio sarà necessario esibire il biglietto d’entrata acquistato in prevendita oppure la tessera stagionale del club leventinese. Con partenza programmata alle 18.33 da Bellinzona, il treno prosegue senza fermata fino a Biasca. Riparte alle 18.46 e giunge alla stazione di Ambrì-Piotta alle 19.15, senza ulteriori fermate intermedie. Al termine della partita, in direzione Sud, il treno parte alle 22.40 con fermata in tutte le stazioni (Faido, Lavorgo, Bodio, Biasca e Castione-Arbedo) e un arrivo programmato alle 23.30 a Bellinzona.

  • 1