Lo Zugo si aggiudica il derby del Gottardo
I leventinesi si fanno recuperare quattro reti di vantaggio e vengono sconfitti per 6-4
di Thomas Schürch
Lo Zugo si aggiudica il derby del Gottardo
© CdT/ Chiara Zocchetti

Quarta sconfitta consecutiva per l’Ambrì-Piotta. Impegnati alla Gottardo Arena contro lo Zugo campione svizzero, gli uomini di Cereda si portano sul 4-0 dopo otto minuti, ma subiscono la rimonta e il successivo sorpasso dei tori.

Ambrì incontenibile
Inizia come meglio non potrebbe la partita dei leventinesi, che vanno a segno due volte nei primi 44 secondi di gioco con Bianchi e Kneubuehler. Non paghi, i biancoblù continuano a spingere e al 06’13’’ Zwerger realizza la rete del 3-0. Tangnes decide a questo punto di far uscire Hollenstein e di inserire al suo posto Genoni; dopo solo 01’47’’ dal suo ingresso sul ghiaccio, il portiere della Nazionale è però già costretto a capitolare: Heim si impadronisce di un disco vaganze nello ‘slot’ e lo spedisce in fondo al sacco.

Nel finale di frazione gli ospiti provano a reagire e accorciano le distanze al 15’12’’. Il marcatore è Bachofner. Le due squadre vanno alla prima pausa sul parziale di 4-1.

I tori si rifanno sotto
In avvio di periodo centrale lo Zugo riapre la contesa trovando due volte la via della rete, rispettivamente con Kovar e Leuenberger. La seconda frazione prosegue intervallata da diverse penalità e i padroni di casa non sfruttano quasi un minuto e mezzo a cinque contro tre.

Le occasioni si susseguono poi su entrambi i fronti e sono Kovar da una parte e D’Agostini e Pestoni dall’altra a rendersi maggiormente pericolosi. Il risultato però non cambia e dopo quaranta minuti il punteggio è di 4-3.

Lo Zugo fa sua la contesa
Al rientro sul ghiaccio i ticinesi sfiorano il gol, ma Gross allontana il disco sulla linea di porta. Tra il 45’56’’ e il 47’11’’ gli svizzero centrali ribaltano la situazione grazie ai gol di Zehnder e Herzog (dopo la rete di quest’ultimo, Cereda sostituisce Conz con Ciaccio). A due minuti dalla fine ci pensa l’ex Müller a siglare in contropiede il definitivo 6-4 in favore dello Zugo.

Tabellino:

HC Ambrì-Piotta-EV Zugo 4-6 (4-1) (0-2) (0-3)
Reti:
00’29’’ Bianchi (I. Dotti) 1-0; 00’44’’ Kneubuehler (Fohrler) 2-0; 06’13’’ Zwerger (Regin) 3-0; 08’00 Heim (Fohrler) 4-0; 15’12’’ Bachofner (Schlumpf) 4-1; 20’14’’ Kovar (Suri) 4-2; 22’36’’ Leuenberger (Klingberg) 4-3; 45’56’’ Zehnder 4-4; 47’11’’ Herzog 4-5; 58’00’’ Müller (Herzog) 4-6
Arbitri: Hebeisen e Vikman (Obwegeser e Wolf)
Penalità: 6x2’ contro Ambrì; 7x2’ contro Zugo
Ambrì-Piotta: Conz (Ciaccio dal 47’11’’); Hietanen, I. Dotti; Fohrler, Z. Dotti; Hächler, Fischer; Pezzullo; Grassi (C), D’Agostini, McMillan; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, Regin, Zwerger; Trisconi, Kostner, Bianchi; Incir; Allenatore: Cereda
Zugo: Hollenstein (Genoni dal 06’13’’); Schlumpf, Hansson; Gross, Djoo; Cadonau, Kreis; Wüthrich; Martschini, Kovar (C), Suri; Klingberg, Leuenberger, Bachofner; Zehnder, Müller, Herzog; Allensapch, Neumann, De Nisco; Allenatore: Tangnes
Note: Gottardo Arena, 6’212 spettatori. Premiati: Zaccheo Dotti e Genoni

Gli altri risultati di serata:
Davos-Zurigo 4-1
Losanna-Berna 3-1
Ginevra-Servette-Bienne 2-1 ds

Classifica Lna:
1. Zugo 26/54; 2. Friborgo 25/53; 3. Davos 25/52; 4. Bienne 28/52; 5. Rapperswil 27/51; 6. Zurigo 23/39; 7. Berna 26/37; 8. Losanna 25/33; 9. Lugano 27/33; 10. Ambrì-Piotta 27/32; 11. Servette 26/29; 12. Langnau 27/24; 13. Ajoie 26/18

  • 1