La Svezia non lascia scampo alla Svizzera
Gli scandinavi infliggono un netto 7-0 agli uomini di Fischer
Redazione
La Svezia non lascia scampo alla Svizzera
Un duello alle assi/ Screenshot Rsi Sport

Prima battuta d’arresto per la Svizzera. Impegnati contro la Svezia nella terza sfida del Mondiale, i rossocrociati incappano in un pesante 7-0.

Uno-due svedese
Nelle battute iniziali la Svizzera beneficia subito di un powerplay e si costruisce due opportunità con Kurashev e Andrighetto. Ristabilita la parità numerica, la Svezia aumenta gradualmente la pressione e si porta in vantaggio all’08’35’’ grazie alla deviazione di Frödén. Trascorrono appena 85 secondi e gli scandinavi raddoppiano con Adrian Kempe, il cui polsino all’incrocio dei pali supera Genoni, parzialmente coperto nella circostanza da Diaz. Gli svedesi pattinano con intensità, ma gli uomini di Fischer riescono comunque a rendersi pericolosi, colpendo una traversa con Corvi. Si tratta dell’ultima emozione della prima frazione, che si chiude sul parziale di 2-0 in favore della compagine gialloblù.

Allungo scandinavo
In avvio di periodo centrale la Nazionale delle Tre corone sfrutta una superiorità numerica per portare a tre le proprie reti di vantaggio. Il marcatore è Olofsson, a segno al 22’33’’ con una conclusione al volo potente e precisa. I rossocrociati provano a reagire e riescono anche a farsi vedere dalle parti di Reideborn; sono però nuovamente gli svedesi a trovare la via del gol al 30’23’’, quando Frödén, doppietta per lui, batte Genoni sul suo palo e sigla il punto del 4-0 gialloblù. Fischer decide a questo punto di richiamare in panchina il portiere dello Zugo e di inserire Nyffeler, all’esordio nella manifestazione iridata. Dopo un ultimo tentativo da parte di Andrighetto, la seconda frazione si chiude con la Svezia avanti di quattro lunghezze.

Nei primi dieci minuti del terzo periodo gli scandinavi incrementano ulteriormente il proprio margine grazie alle reti realizzate da Nygren, Lundkvist e Tommernes. La partita termina dunque 7-0 in favore della Svezia. Una Svezia scesa sul ghiaccio determinata a vincere, dopo le due sconfitte patite contro Danimarca e Bielorussia. La Svizzera avrà invece la possibilità di rifarsi giovedì pomeriggio, quando affronterà la Slovacchia.

Tabellino:

Svizzera-Svezia 0-7 (0-2) (0-2) (0-3)
Reti:
08’35’’ Frödén (Pilut, Nygren) 0-1; 10’00’’ A. Kempe (Tömmernes) 0-2; 22’33’’ Olofsson (Lundkvist, in 5 c. 4) 0-3; 30’23’’ Frödén (Wingerli, Dahlbeck) 0-4; 41’18’’ Nygren (Rakell, A. Kempe) 0-5; 47’14’’ Lundkvist (A. Kempe, Tommernes) 0-6; 50’46’’ Tommernes (Frödén, Lundkvist) 0-7
Arbitri:
Gofman e Sidorenko (Golyak e Shalagin)
Penalità: 7x2’ contro Svizzera; 5x2’ contro Svezia
Svizzera:
Genoni (Nyffeler dal 30’23’’); Untersander, J. Moser; Diaz (C), Geisser; Heldner, Alatalo; Loeffel, Müller; Meier, N. Hischier, Ambühl; Simion, Corvi, Hofmann; Andrighetto, Kurashev, Rod; Prapna, Bertshy, Scherwey; Allenatore: Fischer
Svezia: Reideborn; Lundkvist, Tommernes; Pudas, Pilut; Lööv, Dahlbeck; Nygren; Rakell, Lindholm, Lindberg; Rasmussen, A. Kempe, M. Kempe; Olofsson, Lundestrom, Sorensen; Wingerli, Frödén, Hallander, Friberg; Allenatore: Garpenloev

Gli altri risultati di giornata:
Gruppo A:
Gran Bretagna-Danimarca 2-3 ds
Gruppo B:
Stati Uniti-Kazakistan 3-0
Finalndia-Norvegia 5-2

Classifica Gruppo A:
1. Slovacchia 3/9; 2. Russia 3/6; 3. Svizzera 3/6; 4. Danimarca 3/5; 5. Bielorussia 3/4; 6. Svezia 3/3; 7. Repubblica Ceca 3/2; 8. Gran Bretagna 3/1
Classifica Gruppo B:
1. Germania 3/9; 2. Lettonia 3/7; 3. Finalndia 3/7; 4. Stati Uniti 3/6; 5. Kazakistan 3/4; 6. Norvegia 3/3; 7. Canada 3/0; 8. Italia 3/0

  • 1