L’Ambrì non stecca: battuto l’Ajoie
I biancoblù superano 2-0 i giurassiani. Primo shutout stagionale per Ciaccio
di Thomas Schürch
L’Ambrì non stecca: battuto l’Ajoie
© CdT/ Chiara Zocchetti

Riprende con una vittoria il cammino in campionato dell’Ambrì. Di scena alla Gottardo Arena contro l’Ajoie, i ticinesi si impongono 2-0 e lanciano al meglio il derby di venerdì.

A segno Bürgler
L’Ambrì cerca di prendere in mano le redini del gioco fin dalle battute iniziali e si costruisce la prima grossa occasione con Zwerger, che si presenta da solo davanti a Östlund ma non riesce a superarlo. I biancoblù continuano a premere, mentre l’Ajoie si affida alle ripartenze e si fa vedere due volte in avanti con l’ex Rohrbach.

Sul fronte leventinese la seconda opportunità interessante capita a Kneubuehler, il quale perde a sua volta il duello con Östlund. Nel finale di frazione i ticinesi non sfruttano due minuti di superiorità numerica, ma si portano comunque in vantaggio al 19’07’’: i giurassiani perdono un disco in uscita dal terzo, Kneubuehler dialoga con Bürgler e il numero 87 sigla la rete dell’1-0.

Raddoppio biancoblù
Al 03’33’’ del periodo centrale i sopracenerini trovano il punto del 2-0 in powerplay grazie a Burren, la cui conclusione dalla linea blu non lascia scampo al portiere avversario. Nel prosieguo di frazione i padroni di casa gestiscono il doppio vantaggio e vanno vicino alla terza rete con Fohrler.

Gli ospiti, dal canto loro, hanno per due volte la possibilità di giostrare a cinque contro quattro, ma faticano a rendersi pericolosi, mentre l’Ambrì sfiora il gol in ‘shorthand’. Le due squadre vanno alla seconda pausa sul parziale di 2-0.

Risultato immutato
In avvio di terzo tempo per i gialloneri ci prova Bogdanoff, che chiama all’intervento Ciaccio. I minuti scorrono e il risultato non cambia più: la sfida termina 2-0 in favore della compagine di Cereda.

Da segnalare, prima dell’ingaggio di inizio, un minuto di silenzio in memoria di Flavio Juri, capitano dell’Ambrì-Piotta che vinse la Coppa Svizzera nel 1’962.

Tabellino:

HC Ambrì-HC Ajoie 2-0 (1-0) (1-0) (0-0)
Reti:
19’07’’ Bürgler (Kneubuehler, Z. Dotti) 1-0; 23’33’’ Burren (Bürgler, McMillan, in 5 c. 4) 2-0
Arbitri:
Tscherrig e Urban (Duarte e Altmann)
Penalità: 3x2’ contro Ambrì; 3x2’ contro Ajoie
Ambrì-Piotta: Ciaccio; Z. Dotti, I. Dotti; Hietanen, Burren; Fohrler, Fischer; Hächler; Kozun, Regin, McMillan; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, Grassi (C), Zwerger; Trisconi, Kostner, Bianchi; Dal Pian; Allenatore: Cereda
Ajoie: Östlund; Birbaum, Hauert (C); Eigenmann, Joggi; Rouiller, Pouilly; Huber, Hänggi; Fortier, Devos, Wannström; Rohrbach, Romanenghi, Schnegg; Bogdanoff, Frossard, R. Schmutz; Frei, Ness, Macquat; Allenatore: Sheehan
Note: Gottardo Arena, 5’482 spettatori. Premiati: Kneubuehler e Östlund

Gli altri risultati di serata:
Davos-Zugo 2-0
Bienne Rapperswil 1-2

Classifica Lna:
1. Davos 22/49; 2. Friborgo 22/45; 3. Bienne 24/45; 4. Rapperswil 24/45; 5. Zugo 22/44; 6. Zurigo 20/36; 7. Ambrì-Piotta 22/33; 8. Losanna 21/30; 9. Berna 22/28; 10. Lugano 24/26; 11. Servette 23/23; 12. Langnau 23/20; 13. Ajoie 22/15

  • 1