L’Ambri cade a Friborgo
I biancoblu escono sconfitti per 4-2 dalla BCF Arena
Redazione
L’Ambri cade a Friborgo
Foto Putzu

Serata amara per l’Ambrì Piotta. I leventinesi, trafitti da tre reti ravvicinate nel secondo tempo, tornano con zero punti dalla trasferta burgunda.

Stalberg apre le marcature
Inizio guardingo da parte di entrambe le squadre, con l’Ambrì che non riesce a sfruttare il proprio powerplay per sbloccare il punteggio. La via del gol la trova quindi il Friborgo grazie a una percussione di Sutter, ma gli arbitri, dopo aver consultato il video, annullano la rete per un’ostruzione su Ciaccio. Pericolo scampato per i leventinesi, che sono comunque costretti a capitolare al 9’10’’. A segno per i padroni di casa Stalberg, pescato perfettamente da Desharnais. Gli uomini di Cereda provano a reagire ma devono affronatare una nuova inferiorità numerica, superata senza conseguenze grazie anche a un grande intervento di Ciaccio su Desharnais. Il risultato non cambia più, nonostante un’ultima ghiotta occasione per Stalberg, e le due squadre vanno alla prima pausa sul risultato di 1-0.

Sei minuti fatali
Nella seconda frazione, dopo aver affrontato un ulteriore boxplay, i biancoblu iniziano a premere e ottengono il punto del pareggio al 26’49’’ con Flynn, al termine di un’insistita azione d’attacco. Per lo statunitense si tratta del primo gol stagionale. L’Ambri insiste e sfiora la rete del sorpasso con Joel Neuenschwander. La reazione dei friborghesi è però veemente e nel giro di sei minuti i burgundi trovano per ben tre volte la via del gol. Vanno a segno prima Desharnais con un preciso “slap”, quindi Mottet, e infine Jörg, al termine di una ripartenza. Il risultato dopo i primi quaranta minuti è quindi di 4-1.

Novotny per il definitivo 4-2 finale
Il terzo e ultimo tempo si apre con l’Ambri alla ricerca del punto che gli permetterebbe di riaprire il confronto ma, nonostante le buone opportunità capitate a Zwerger e Kneubuehler, i leventinesi non trovano il guizzo vincente. I minuti scorrono e, proprio quando sembra che il parziale non debba più cambiare, un disco perso da Abplanalp nel proprio terzo di difesa permette a Novotny di siglare la rete del definitivo 4-2 finale. L’assalto conclusivo dei biancoblu senza portiere non produce infatti ulteriori reti.

Tabellino:

HC Friborgo Gottéron-HC Ambrì Piotta 4-2 (1-0) (3-0) (0-1)
Reti:
9’10’’ Stalberg (Desharnais) 1-0; 26’49’’ Flynn (Nättinen) 1-1; 31’08’’ Desharnais (Stalberg) 2-1; 33’22’’ Mottet 3-1; 37’18’’ Jörg (Marchon) 4-1; 51’53’’ Novotny (Horansky, Flynn)
Arbitri:
Salonen e Flury (Stuber e Stalber)
Penalità: 4x2 c. Friborgo, 4x2 c. Ambrì
Friborgo-Gottéron:
Berra; Sutter, Jecker; Gunderson, Chavaillaz; Aebischer, Abplanalp; Kamerzin, Schaller; Mottet, Desharnais, Stalberg; DiDomenic, Schmid, Herren; Sprunger (C), Marchon, Bougro; Rossi, Walser, Jörg; Allenatore: Dubé
Ambrì Piotta: Ciaccio; Fora (C), Ngoy; Hächler, Fischer; Fohrler, Pezzullo; Z. Dotti; Trisconi, Novotny, Horansky; Nättinen, Flynn, Zwerger; Grassi, Dal Pian, Kneubuehler; J. Neuenschwander, Goi, Mazzolini; Kostner; Allenatore: Cereda
Note: Ambrì senza Conz, Rohrbach, Pinana, Bianchi, I. Dotti, D’Agostini, Incir

  • 1