Il Rapperswil vince a Lugano e piazza il break
Una rete di Forrer all’overtime permette ai sangallesi di imporsi per 3-2
di Thomas Schürch
Il Rapperswil vince a Lugano e piazza il break
© CdT/Gabriele Putzu

Sconfitta casalinga per il Lugano, superato 3-2 all’overtime dal Rapperswil nella terza sfida dei quarti di finale. Gli uomini di Pelletier si trovano ora sotto 2-1 nella serie e dovranno andare a caccia del controbreak lunedì sera alla St.Galler Kantonalbank Arena.

Reti da ambo le parti
Il primo squillo è di marca sangallese, con Moses che ci prova in backhand. La reazione del Lugano è affidata alla prima linea ed è Boedker a impegnare Nyffeler. Per i bianconeri tocca quindi a Morini rendersi pericoloso, mentre gli ospiti si fanno vedere in avanti con Rehak, che colpisce un palo esterno. I ticinesi vanno maggiormente al tiro, ma è il Rapperswil a trovare la via del gol grazie a Loosli, il cui polsino da posizione defilata si infila nell’unico pertugio lasciato da Schlegel. Trascorrono appena due minuti e i padroni di casa ottengono il punto del pareggio in powerplay: Nyffeler non trattiene una conclusione di Fazzini e Morini insacca da due passi. Nel finale di frazione c’è spazio ancora per i tentativi di Boedker e di Jeremy Wick, ma il parziale non cambia e il primo tempo si chiude così sul risultato di 1-1.

Persiste la parità
Nel periodo centrale i sottocenerini si costruiscono in shorthand un invitante due contro uno, non sfruttato però da Walker e Sannitz. Il Rappi si fa invece vedere in avanti con Forrer, che tenta di sorprendere Schlegel aggirando la gabbia. Al 30’51’’ i sangallesi si riportano quindi in vantaggio: Lajunen scivola nel terzo di difesa ticinese e Jeremy Wick ne approfitta per avventarsi sul puck e spedirlo nella porta bianconera. Costretto a rimontare, il Lugano ha l’opportunità di giostrare con l’uomo in più, ma il box dei Lakers regge e, una volta ristabilita la parità numerica, gli ospiti si rendono pericolosi con Lehmann, che perde però il duello con l’estremo difensore avversario. Scampato il pericolo, gli uomini di Pelletier ristabiliscono la parità a 34’’ dalla seconda sirena. Il marcatore è Lammer, imbeccato da Fazzini e freddo nel battere Nyffeler in mezzo ai gambali. Dopo quaranta minuti il punteggio è quindi di 2-2.

Nel terzo periodo i padroni di casa si creano due buone opportunità con Boedker e Heed in situazione di quattro contro quattro. Nel prosieguo di frazione il Lugano tenta di mantenersi dalle parti di Nyffeler ma, malgrado le varie opportunità create, il Rapperswil non capitola e si rende pericoloso a sua volta con Clark. Dopo sessanta minuti il risultato è ancora di 2-2 e il verdetto è dunque rimandato all’overtime.

La decide Forrer
Nei supplementari il primo squillo è proposto da Riva, che impegna il portiere avversario con un tiro di polso. I bianconeri beneficiano poi di un powerplay, ma non riescono a trovare la via del gol. A metà overtime il Rapperswil ha quindi l’opportunità di giocare con l’uomo in più per quattro minuti consecutivi. Il box dei ticinesi però regge, grazie anche a un salvataggio di pattino di Chiesa. Ristabilita la parità numerica, i Lakers continuano a premere e, dopo i tentativi di Clark e Moses, trovano la rete decisiva con Forrer al 77’21’’. La sfida termina dunque 3-2 in favore dei sangallesi.

Tabellino:

HC Lugano-SC Rapperswil-Jona Lakers 2-3 ds (1-1) (1-1) (0-0) (0-1)
Reti: 14’05’’ Loosli (Vukovic) 0-1; 16’03’’ Morini (Fazzini, in 5 c. 4) 1-1; 30’51’’ J. Wick 1-2; 39’26’’ Lammer (Fazzini) 2-2; 77’21’’ Forrer (Rehak, Ness) 2-3
Arbitri: Piechaczek e Fluri (Obwegeser e Fuchs)
Penalità: 6x2’ contro Lugano; 5x2’ e 2’+10’ (Jelovac) contro Rapperswil
Lugano:
Schlegel; Heed, Wellinger; Loeffel (C), Chiesa; Nodari, Wolf; Riva; Bürgler, Arcobello, Boedker; Walker, Lajunen, Suri; Fazzini, Herburger, Lammer; Morini, Sannitz, Bertaggia; Zangger; Allenatore: Pelletier
Rapperswil-Jona: Nyffeler; Vukovic, Jelovac; Egli, Profico; Sataric, Maier; Randegger, Dufner; Lehmann, Rowe (C), Eggenberger; Clark, J. Wick, Schweri; Moses, Wetter, Loosli; Rehak, Ness, Forrer; Allenatore: Tomlinson
Note: premiati Fazzini e Nyffeler

Gli altri risultati di serata:
Zugo-Berna 3-0
Friborgo-Ginevra-Servette 3-8
Losanna-Zurigo 0-3

La situazione nei quarti di finale:
Zugo-Berna 2-1
Lugano-Rapperswil 1-2
Friborgo-Ginevra-Servette 1-2
Losanna-Zurigo 1-2

  • 1